LaLuceCheCercavi

Sito Cattolico

Piccola Medjugorje

Banner

 
   
  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
23/06/2017 07:00  

Consiglio spirituale di venerdì 23 giugno – Solennità del Sacro Cuore di Gesù

Il mio cuore..



Fermiamoci amici, a dialogare col nostro cuore; ascoltiamo i suoi battiti, ci accorgeremo che lui non fa distinzione di affetti: lui ama tutti, sopratutto quelli che non si lasciano amare perché chiusi all’amore. Un cuore puro e saldo nell’ amore di Cristo, ecco quale cuore si distinguerà! Perciò questa mattina guardiamo il cuore di Gesù e capiremo che l’amore può nascere solo da un dolore; più il dolore è forte e più l’amore è grande. Amici facciamo uno sforzo d’amore e trasformiamo questo nostro nuovo giorno in un battito vivo in un battito di CUORE ROSSO. Buon giorno di vero cuore. Vi benedico.



Diacono don Emilio Cioffi, il dona Amore di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
22/06/2017 07:00  

Consiglio del mattino di giovedì 22 giugno 2017

Voglio sperare…



Non distruggiamo le nostre attese con ansia e depressione! Vivere di attesa fa salire l’entusiasmo, prima o poi dovrà pur arrivare quanto atteso! Tutti abbiamo diritto a vivere, ad avere un po’ di tranquillità. La nostra speranza, i nostri obbiettivi, devono essere accompagnati con la preghiera e la S. Messa. Nei momenti più complicati cerchiamo chi può aiutarci con la preghiera, per noi e per le nostre famiglie; lasciamoci coinvolgere dalla preghiera! La preghiera è l’arma per chi non ha “raccomandazioni”, per chi viene impedito…



Si, amici, prima di iniziare qualsiasi progetto o raggiungere obbiettivi, preghiamo in ginocchio dinanzi ai Tre Sacri Cuori di Gesù, di Giuseppe e di Maria; sicuramente tutto andrà per il verso giusto. Poi, se non dovesse succedere nulla, noi continuiamo ad avere fiducia in Dio nostro Padre, Lui non lascia mai abbandonato nessuno. Buongiorno amici e crediamoci veramente che nulla è impossibile a Dio. Vi benedico.



Diacono don Emilio Cioffi “il come va? – Per me va bene sempre! di Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
21/06/2017 07:00  

Consiglio del mattino di mercoledì 21 giugno 2017

Consiglio del mattino di mercoledì 21 giugno 2017

Cosa conosciamo?



Vediamo ed incontriamo persone quasi tutti i giorni e di loro non sappiamo nulla, poi magari scopriamo che hanno dei grossi problemi e li vivono con tanta dignità. Amici, impariamo a leggere nei cuori per non cadere in giudizi temerari! “L’apparenza inganna!”



Il crocifisso non parla più perché parla negli ultimi, nei sofferenti. Sforziamoci di non essere i controllori della vita altrui, e rispettiamo il silenzio “misterioso” del nostro prossimo. Il vero linguaggio della consolazione, è saper tradurre quelle lacrime che non si vedono in forza per andare avanti. È ovvio che chi ha una sensibilità può aiutare ad asciugarle. Buongiorno amici, procuriamoci l’amore vero. Vi benedico.



Diacono don Emilio Cioffi, “il bicchiere d’acqua fresca di Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
20/06/2017 07:00  

Consiglio del mattino di martedì 20 giugno 2017

Adattiamoci…



Non arrabbiamoci perché le cose non vanno come pensiamo. A volte un programma dettagliato potrebbe essere sconvolto da altri imprevisti. A programmare la propria vita senza pensare agli imprevisti… ci si potrebbe rimanere delusi. Amici, impariamo a prefissarci dei punti ideali e rimettiamoci nelle mani di Dio, sicuramente non resteremo delusi. Gli imprevisti, a volte, servono per raggiungere altri obbiettivi, definiti sempre da Dio. “Dio propone, l’uomo dispone”! Andare a caccia di “affari” ci fa perdere tempo e pace. Un consiglio?



Viviamo bene questa nuova giornata. Buongiorno amici, sicuramente non resteremo delusi se in Dio confidiamo e ci affidiamo. Vi benedico.



Diacono don Emilio Cioffi, “il mi lascio guidare da Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
19/06/2017 07:00  

Consiglio del mattino di lunedì 19 giugno 2017

Consiglio del mattino di lunedì 19 giugno 2017

Troppi buoni….



A volte, con alcune persone, non conviene essere troppo buoni perché, per loro, l’altrui bontà equivale ad essere “sciocchi”. Fare del bene ad alcuni viziati potrebbe essere diseducativo. L’opportunista non farà mai del bene a nessuno, se lo farà è solo perché ne deve ricavare qualcosa a proprio vantaggio. Non esiste una via di mezzo per chi non vuole compiere il bene.



Agire nel male ci porta ad essere come gli animali, che non hanno una coscienza ed agiscono d’istinto. L’acqua torbida è come il cattivo, e il cattivo “la via di mezzo” non la conosce! Però amici, prima di compiere il bene accertiamoci che per chi lo riceve non diventi un’ abitudine che lo porterebbe all’ ozio e ai vizi. Meglio prevenire che curare! Buongiorno a tutti amici, e iniziamo già da questa mattina a decidere da quale parte vogliamo stare! Vi benedico.



Diacono don Emilio Cioffi, “il secchiello dell’acquasanta di Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
18/06/2017 07:00  

Meditazione di domenica 18 giugno 2017 – festività del Corpo e Sangue di Nostro Signore Gesù Cristo

Meditazione di domenica 18 giugno 2017 – festività del Corpo e Sangue di Nostro Signore Gesù Cristo

Scopriamo l’importanza dell’Eucarestia, un dono immenso che Gesù ha lasciato all’umanità. Proviamo a metterci dinanzi al tabernacolo, dove Lui dimora, e apriamo il nostro cuore, affinché Lui possa leggere, plasmare e santificare.

l’Eucaristia è il pane dell’anima. Chi si nutre di Eucarestia assomiglierà molto a Gesù; è come quando si adotta un bambino che pur non essendo figlio ma, man mano che cresce assomiglierà sempre di più alla mamma e al papà. Ed è così anche per noi, se ci nutriamo di Eucarestia, assomiglieremo sempre di più a Gesù.

Gesù è vivo in mezzo a noi attraverso l’Eucaristia e se non abbiamo voglia di nutrirci di Eucarestia non possiamo pretendere di assomigliare a Gesù. Chi si nutre di Eucarestia a sua volta diventa “tabernacolo vivente” che gira in mezzo al popolo Santo di Dio. Se Cristo vive in noi, noi viviamo in Cristo. Buona Domenica del Corpus Domini. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “la voglia continua di Eucarestia di Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
17/06/2017 07:00  

Consiglio spirituale del mattino di sabato 17 giugno 2017

Basta…



Lavoriamo seriamente per il Signore nostro Gesù Cristo! Portiamo dappertutto la sua Parola che salva! Impegniamoci seriamente e diamo testimonianza di fede ovunque andiamo. È giunto il tempo di professare la nostra fede, la nostra fermezza in Cristo Salvatore. Amici, non facciamoci maestri, ma esempi di vita; le chiacchiere e “l’apparire” non trovano consensi, ma solo critiche. Urliamo al mondo: basta con “io sono meglio di te”! Arginiamo le nostre debolezze, prima che arrivi il nostro ultimo respiro, se non vogliamo essere distrutti per sempre dal tempo di Dio! Il peccato ha paura della nostra confessione e della nostra conversione…



Buona giornata, amici, siamo buoni, se possiamo. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il cofanetto di dolci di Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
16/06/2017 07:00  

Consiglio spirituale del mattino di venerdi 16 giugno 2017

Consiglio spirituale del mattino di venerdi 16 giugno 2017

Facciamo presto…



Corriamo più veloci se vogliamo essere tra i primi ad aiutare il nostro prossimo. Tutti possiamo concorrere a fare cose buone e ad esserne soddisfatti, sentendoci “angeli” del bene, “angeli” per ogni evento, come i pompieri: sempre pronti ad agire per portare sollievo a chi soffre! Si, amici, questo è un modo per sentirsi servi del Dio Altissimo.



Fare del bene, bene, e non chiacchiere, come alcuni di noi fanno pur di apparire; quel bene vero, che ci porta a essere “esecutori” per conto di Dio. Mai stancarsi, mai farsi scoraggiare, mai rinunciare dopo una sconfitta; facendo il bene, bene, si ha l’occasione di avere un rapporto diretto con Dio! Approfittiamo di compiere gesti d’amore se abbiamo desiderio di colloquiare con Lui. Dio non ci abbandona, ma si abbandona in noi, se glielo permettiamo, e nessuno potrà dire che Dio non c’è.

Buongiorno, amici, se ci capita di fare del bene facciamolo! Vi benedico.



Diacono don Emilio Cioffi, “il voglio dare e fare il bene di Dio!” Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
15/06/2017 07:00  

Consiglio spirituale del mattino di giovedì 15 giugno 2017

Consiglio spirituale del mattino di giovedì 15 giugno 2017

Finti….



A volte capita, a qualcuno che non ha le idee chiare, di fare delle cose di nascosto, cose al buio, cose che non sanno d’amore ma di negativo mistero. Spesso sentiamo parlare di lettere anonime e telefonate camuffate per portare disagio e disseminare calunnie gratuite. Diamo una mano alla verità e prendiamo esempio dal vangelo che ci mette in guardia dai cosiddetti “falsari”, che non amano Dio!



Chi sono queste persone anonime che agiscono in un’ombra malefica? Che caratteristica hanno? Sicuramente hanno sembianze umane, ma l’animo demoniaco, infatti non hanno problemi a seminare malesseri, disagi e calunnie. L’anonimo ha molte facce e un corpo con tutti gli organi, meno che uno, cioè: il cuore! La loro fine è segnata: sarà una sciagura se non si pentiranno! Amici, aiutiamoci l’un l’altro e smascheriamo questi “robot manovrati da satana” e preghiamo affinché nessuno possa cadere nelle loro trappole! Ora diciamo un’ Ave Maria per loro, per frenare la loro “impulsività” negativa. Buongiorno amici, se potete scrivete qualcosa a questi “fratelli dissociati”. Vi benedico.



Diacono don Emilio Cioffi, “il tira la rete! di Dio”, Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
14/06/2017 07:00  

Consiglio del mattino di mercoledì 14 giugno 2017

Consiglio del mattino di mercoledì 14 giugno 2017

La colpa



Abbiamo mai pensato che certe leggi brutte, distruttive, peccaminose come quella sull’aborto, le abbiamo votate noi?



A volte vediamo delle scritte che osannano a tali leggi, incitando alla loro falsa libertà. Altre volte si formano comitati a favore di queste leggi diaboliche e così via…. Ma noi abbiamo mai pensato se fossimo stati noi stessi ad essere abortiti? Abbiamo mai riflettuto quali sarebbero state le nostre sensazioni e sofferenze se i nostri genitori o i nonni avessero divorziato? Per non parlare dell’eutanasia che non sappiamo se a lungo andare ci potrebbero imporre di morire prima … per ridurre la spesa sanitaria!



Qualcuno parla del coraggio della mamma che non ha abortito e oggi purtroppo, lo stesso “figlio della vita” (che non è stato abortito) vuole l’aborto!!! Bisogna pensare anche a quelle coppie che con il loro sacrificio e la sottomissione a Dio, sono riusciti a portare avanti il loro matrimonio, la loro unione; un esempio di vita anche a quei tanti malati che sanno accettare le complicate malattie affidandosi a Dio. Amici che scrivete sui muri, prima di farlo pensate se vale la pena osannare il male. Buongiorno a voi tutti, freschezza del mattino. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il non voglio il male di nessuno di Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
13/06/2017 07:00  

Consiglio del mattino di martedì 13 giugno 2017

Memoria di Sant’Antonio da Padova. Auguri a voi che portate questo speciale nome.

Non farlo….



La miseria, la disperazione, la povertà, la malattia …. mai dare la colpa a Dio! Dio è solo un lascia passare che non vuole condizionarci nelle nostre scelte. Come potremmo dare la colpa a Lui se Lui stesso ci ha creati con una libera volontà? Il male che noi subiamo è il frutto di altro male fatto, e disseminato per il mondo. La libertà è male-usata da alcune persone che decidono di far soffrire, di rovinare l’altrui speranza: tutta questione di coscienza! Ora, se anche noi, vittime di questi carnefici, ci comportassimo come loro, ditemi: Dio che colpa ne ha? Proviamo a vivere le nostre sconfitte con Dio e tutto diventerà ricchezza spirituale che si trasformerà in Provvidenza per noi che ci affidiamo alla sua volontà…, aspettando che il malvagio si converta! Buongiorno, amici speranzosi! Vi benedico.



Diacono don Emilio Cioffi, il “non mi sconforto di Dio. Amen”. Auguri agli Antonio e Antonietta, di Dio!


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
12/06/2017 07:00  

Consiglio del mattino di lunedì 12 giugno 2017

Che fai?



Se si vive con persone che hanno dei ruoli importanti e non danno buon’esempio per la comunità, e se ci riteniamo cattolici, abbiamo l’obbligo di richiamarli al dovere. Se abbiamo amici “importanti” o meno, che frequentiamo e danno scandalo, di qualunque settore si tratti, abbiamo l’obbligo di fargli notare gli sbagli, anche a costo di perdere il loro affetto e la loro amicizia. Dobbiamo smetterla di far finta di non vedere o di non sentire… ci va di mezzo il futuro dei nostri ragazzi, delle giovani generazioni! Una società marcia, porta malcontenti, evitiamo comportamenti sleali per non diventare complici di questi “arraffatori” senza scrupoli. Tutti siamo chiamati a concorrere al bene comune, al bene che lascia sorrisi, speranza e futuro! Ricordiamoci che “il potere, l’avere e il godere” sapranno di amarezze se non usati bene. La giustizia non è un castigo, ma è un faro che illumina le cose giuste da quelle ingiuste per farci riflettere, ma soprattutto per non sentire un giorno dire da Dio: “Non ti conosco! Vai via!” …e perdere l’eternità. Buon giorno amici e buon lunedì caldo, troppo caldo. Vi benedico.



Diacono don Emilio Cioffi, “il porta-acqua fresca di Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
11/06/2017 07:00  

Meditazione della domenica 11 giugno 2017 – SS.Trinità

Meditazione della domenica 11 giugno 2017 – SS.Trinità

Occupiamo i posti più belli, i posti migliori! Quei posti che solo chi ha un cuore puro, limpido, può occupare. La Trinità infinita ci spinge verso il bene comune che si rinnova in ciascuno di noi se, col nostro cuore, ci prostriamo alla vera carità di Dio Padre, Trino ed unico.

Non esiste altro Dio se non Lui, in tre persone: Padre, Figlio e Spirito Santo. Unica forza per l’umanità, per non scoraggiarsi dinanzi al pericolo della finta “abbondanza” che l’umanità corrotta propone. Questa terrena è un’abbondanza che non ha sapore, che non porta gioia, ma disperazione.

Chiediamo alla Santissima Trinità, in questa solennità, di farci comprendere l’importanza del grande Mistero della nostra salvezza! Nessuno si salva se non chiediamo di essere salvati! Buona domenica a tutti, siate generosi come lo è la Santissima Trinità, Dio nostro Padre.

Vi benedico Diacono don Emilio Cioffi, “il paralitico di Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
10/06/2017 07:00  

Consiglio del mattino di sabato 10 giugno 2017

Brontolare…



Fino a quando, amici, gli altri ci sopportano? Ci siamo mai chiesti se il nostro continuo lamentarci può diventare una tortura per chi ci sta’ vicino? Fino a che punto è giusto annerire le splendide giornate dovunque andiamo? Brontolare sempre è una brutta malattia, chi ce l’ha vive male e fa vivere male! Troppe sono le lamentele dei brontoloni. Sia in casa che fuori casa sono sempre lamentosi e chi ci vive insieme, per non litigare, deve usare tanta pazienza.



Amici, per curare la “brontolite” bisogna vivere da soli su una montagna! In alcuni casi bisogna far finta di essere sordi, muti e ciechi, per non lasciarsi coinvolgere in situazioni che non profumano di carità. Buongiorno a tutti voi che anziché brontolare, pensate a risolvere i problemi! Vi benedico.



Diacono don Emilio Cioffi, “il salta-fossi di Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
09/06/2017 07:00  

Consiglio del mattino di venerdì 9 giugno 2017

Non disperazione…



C’è sempre un giorno che arriverà e ci dirà “sì”, un “si” stabile, pieno di speranza, dove lacrime e paure svaniranno. Mai pensare che tutto ci va storto, che tutto è a sfavore nostro. Non è possibile che tutto sia sempre contro di noi, no! L’unica cosa che potrebbe essere contro è la nostra poca fiducia di saper attendere il nostro momento! Ogni giorno si nascondono avversità che sembrano soffocarci, che non ci fanno respirare…



Però può succedere anche che ci sono giorni che Dio prepara per noi; giorni belli, giorni di luce e di speranza, e quindi tutto passa! Adesso, senza timore, lasciamoci andare nel nuovo giorno dicendo a nostro Signore questa semplice preghiera: Signore sto uscendo di casa, tu sai che ho bisogno del tuo sostegno, fammi incontrare qualche persona che mi possa aiutare e che io stesso posso aiutare! Grazie di cuore per la nuova giornata! Buongiorno amici: che Dio ci accompagni! Vi benedico.



Diacono don Emilio Cioffi – il saper aver pazienza di Dio. Amen.


   

La luce che cercavi | Corso XXV archi, Roccaravindola, 86070 | (IS) - ITALIA | Tel: 349 50 75 948 |