LaLuceCheCercavi

Sito Cattolico

Piccola Medjugorje

Banner

 
   
  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
01/01/2019 08:38  

Preghiera per il nuovo anno

Preghiera per il nuovo anno

Pensiero del mattino del 1 gennaio 2019
meditare attentamente

Preghiera d'affidamento per l'anno appena iniziato.

Signore Gesù fa che in quest'anno 2019
non debba mai difendermi da chi vuole la mia rovina; non debba mai trovare scuse per non fare del bene; non debba mai infangare alcuno per farmi notare; non debba mai trovarmi in gravi difficoltà. Allontana da me l'idea di dover approffittare della bontà altrui e di chi è più debole di me. Quest'anno non vorrei
non essere invadente, presuntuoso nè arrogante o tanto meno essere disonesto. Fa che non debba mai testimoniare falsità e mai servirmi del potere altrui per miei interessi personali. Fa che medici e avvocati debba usarli solo in caso di necessità. Con la tua bontà Signore libera chi si trova nei guai con la legge o sia vittima di vizi inaccettabili. Tieni sempre lontani da me la falsa giustizia, i debiti e gli usurai.
Signore Gesù fa che la Vergine madre Maria possa donarmi la sicurezza di poter vivere anche senza richezza, magari avendo il necessario ed il minimo per campare. Fa che non perda mai la pazienza e che sia sempre misericordioso; che non giudichi nessuno e che possa aiutare, per quello che posso, il bisognoso e chi sta peggio di me. E se vuoi che io non debba peccare per tutto l'anno dammi la forza di non farlo. Se dovessi sentirmi solo e desolato dammi come amico di viaggio San Pio e San Michele arcangelo, per scacciare satana e chi mi vuole male. E se non dovesse bastare per vincere il male fammi anche accompagnare da San Giuseppe, Sant'Antonio, San Giuda Taddeo e San Gennaro per essere sicuro che nessuno possa farmi più del male. E per finire se la mia vita dovesse finire, fammi andare diritto in paradiso!!! Gesù, se tu vuoi; potresti sempre rinviare questa frettolosa chiamata per farmi vivere ancora vicino ai miei cari. Grazie Dio per quello che la tua bontà mi vorrà donare per questo nuovo anno 2019! Amen e così sia. Auguri di nuovo a tutti.
don Emilio Cioffi diacono, amico di tutti.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
31/12/2018 08:31  

Cosa ci sarà..

Cosa ci sarà..

Pensiero del mattino 31 dicembre 2018.

Cosa ci sarà...

Cosa ci sarà, cosa cambierà, cosa troveremo? ... sono tutte domande che ognuno di noi in questo giorno dell'ultimo dell'anno si chiede. Tutti vorremmo sapere come sarà il nuovo anno e sicuramente tutti vogliamo che sia speciale, che porti benessere ad ognuno, ma non dimentichiamo che l'uomo propone e Dio dispone! Ed è meglio per tutti lasciare che Dio possa decidere per noi quello che avverrà, quello che sarà e non certo affidandoci a maghi, cartomanti e oroscopi dai quali bisogna fuggire! Col nuovo anno è importante lasciare dietro di noi odio, rancore e non fare entrare nel nuovo tutte quelle cose che ci hanno dato preoccupazioni e dispiaceri, portandoci anche ad essere nemici di chi ci ha messo in difficoltà. Consacriamo alla Vergine Maria, alla madre di Dio, il nuovo anno e lasciamo che tutto ciò che avverrà sia solo perché Dio lo permette. I buoni propositi non devono mancare altrimenti sarà sicuramente peggio dell'anno che abbiamo lasciato. L'augurio, per voi tutti e per me, sia quello di trascorrere questi nuovi giorni del 2019 alla ricerca di Dio, del vero amore, della vera giustizia affinché il male non possa toccare nessuno. Il canto del "Te Deum" che questa sera canteremo nelle chiese, diventi un inno di ringraziamento, vero, dell'anno appena trascorso! Buongiorno amici e buona festa di San Silvestro papa. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "la bottiglia di spumante frizzante", di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
30/12/2018 10:02  

-Sacra Famiglia-

-Sacra Famiglia-

Meditazione spirituale nell'ottava di Natale - 30 dicembre 2018
- Sacra Famiglia -

Pensiero di Padre Pio

Soprattutto, è piacevole sapere che l'orgoglio della famiglia sta nel viverla nell'onestà affidandola a Dio Salvatore. Tutti i componenti di essa sono dono di Dio. Non distruggiamo i valori della famiglia, ma trasmettiamoli da padre a figli affinché la fede rimanga stabile nella quotidianità di ognuno. Il rispetto umano diventa generoso quando questo rispetto si trasforma in vero amore. Anche Gesù ebbe la sua famiglia umana ascoltando e sottomettendosi ai suoi genitori cresceva e si rafforzava nell'amore verso il cielo, da dove lui stesso veniva. Chi non ama la famiglia si vede dalla stessa divisione in cui vive. La famiglia è sacra se Santi sono i componenti.

Piccolo pensiero Mariano

Figli amatissimi, siate pazienti gli uni verso gli altri, perché nella pazienza c'è l'amore. Ogni figlio si trasformi in pazienza, come ogni genitore si trasformi in amore. In questo si distingue il concetto della famiglia. Chi famiglia non ama futuro non trova. Dio è mio figlio; verso ciascun membro della famiglia si rivela attraverso i doni che a ciascun membro vengono dati. Pregate per difendere la vostra famiglia, il nemico infernale usa ogni momento per distruggere questo grande dono che è la famiglia benedetta da Dio.

Buongiorno amici, amiamo le nostre famiglie non in una maniera morbosa ma in una maniera d'amore! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, il "l'amo tanto la famiglia", di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
29/12/2018 07:58  

Tesori unici......

Tesori unici......

Pensiero del mattino 29 dicembre 2018

Tesori unici...

Curiamo le nostre amicizie con affetto e continuità, non si può dire "sono tuo amico" e poi non ci si fa mai sentire, non si ha un dialogo con la persona che crediamo possa condividere i nostri giorni o magari darci qualche risposta. Le amicizie vanno coltivate, vanno curate, vanno anche apprezzate. È ovvio che io parlo dell'amicizia buona, dell'amicizia che non diventa padrona della nostra vita ma di un'amicizia leale dove il desiderio di sentirsi nasce dalla sincerità. Chi di noi non ha un amico, chi di noi non ha una persona con cui si confida, con la quale si può esprimere liberamente senza essere tradito dallo stesso.?! L'amicizia è sacra e quando arriva lo sbaglio o l'incomprensione va sempre chiarita la posizione. Chi tradisce l'amicizia è come Giuda che pur sapendo la verità non esitò di scegliere il peggio, cioè la morte. Chi non apprezza una amicizia vera non ama la propria vita donata. Buongiorno amici, non diamo retta alle insufficienze di alcuni. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, "il tiradritto", di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
28/12/2018 07:36  

Chi di voi è senza peccato scagli la prima pietra.

Chi di voi è senza peccato scagli la prima pietra.

Pensiero del mattino 28 dicembre 2018

Chi di voi è senza peccato scagli la prima pietra!

Tutti abbiamo da combattere con i nostri scheletri, con le nostre insufficienze; nessuno può dire di non averne, è un fuoco lento che ti brucia lentamente con dolce dolore che si attutisce solo con la preghiera. Cos'è che nascondiamo di noi stessi pensando che gli altri non vedono, non capiscono? Amici bisogna impegnarsi per non cadere nelle tentazioni che certo non danno soddisfazione. Sì è vero le tentazioni non portano soddisfazione ma solo guai per se stessi e per chi ci vive vicino. Dio non ci lascia nella fossa dei leoni ma ci aiuta con amore perché figli del dolore del figlio suo. Grazie Gesù, Grazie Dio Padre, Grazie Spirito Santo, Grazie Maria!
Buongiorno amici, diventiamo atleti del bene! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "il lottatore instancabile", di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
27/12/2018 07:24  

Non restiamo fermi

Non restiamo fermi

Pensiero del mattino 27 dicembre 2018.

Non restiamo fermi

Cos'è che ci rende instabili nel rapporto con gli altri e con la nostra fede? Cosa c'è di più bello di sentirsi utili per la nostra società, per la nostra comunità parrocchiale? La possibilità di scegliere di compiere del bene si presenta in diversi modi, ma spesso facciamo finta di non vedere, di non sentire perché presi da altri problemi personali, scartando l'ipotesi che aiutare il nostro prossimo potrebbe essere la medicina per i nostri, a volte stupidi, problemi. Ognuno di noi potrà dire di aver avuto una parola di sostegno perché abbiamo a disposizione tutti i giorni il Vangelo ...come quello di oggi che ci indica che bisogna andare verso la grotta per essere abbagliati da Gesù Bambino che non potrà risolvere ma potrà stravolgere la nostra vita, il nostro modo di essere. Buongiorno amici, non troviamo scuse per non fare del bene! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, il "do' tutto di me per amore", di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
26/12/2018 08:52  

Può succedere !

Può succedere !

Pensiero del mattino 26 dicembre 2018 -memoria di Santo Stefano diacono.

Può succedere..

Quanti ripensamenti che girano nel nostro cervello, quante volte ci chiediamo "Perché ho sbagliato a parlare..., Perché mi sono affrettato a dire di sì..., perché quella cosa potevo farla diversamente e non l'ho fatta..." ...Quante idee che ho avuto e non le ho messe in pratica, ...molti pensieri che, specialmente nelle ore di solitudine, affollano la testa come un mare in tempesta. Allora cosa fare se non riconoscere che ad ogni modo Dio l'ha permesso e quindi va bene così! A volte però può capitare di non riuscire a trovare risposte soddisfacenti per evitare di rattristarci. Non siamo perfetti e le cose non possono andare sempre secondo la nostra volontà, con la giusta ragione si accetta la volontà di Dio usando l'umiltà anziché l'arroganza. Accontentandosi di ciò che si ha si diventa esempio di vita anche per gli altri, per questo amici, non trascuriamo mai la preghiera e la sottomissione a Dio: lui è il nostro equilibrio! Buongiorno e auguri a chi si chiama Stefano o Stefania e a tutti i confratelli diaconi della Chiesa Cattolica! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "il libraio", di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
24/12/2018 09:05  

Se si fa non sbagliamo!

Se si fa non sbagliamo!

Pensiero del mattino del 24 dicembre 2018 -vigilia del Santo Natale

Se si fa non sbagliamo!!!

Il buono non potrà mai farcela a punire chi è cattivo perché il buono non conosce la gioia di fare il male. Cerchiamo di comprendere le difficoltà che può passare un buono per sopportare a malincuore chi bene non vuole fare. Cosa va fatto in questa santa vigilia di natale da chi vuole cambiare le cattive abitudini se non ripulire il proprio cuore con un profondo esame di coscienza, cercando di capire che il bene si può sempre fare! Allora sì che possiamo dire "Auguri " con un abbraccio a tutti quelli che incontreremo, perché la mano va data per accendere la luce, la speranza e non per dare fuoco ad un falò di guerra e poi cercare di avere la coscienza pulita con una stretta di mano; così sicuramente la luce dell'amore si accenderà... questo significa vivere il Santo Natale da Cristiani . Buongiorno amici, vi auguro di diffondere Pace e amore con chiunque. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "l'amico dei simpatici: Nicolino ed Emilio Uzzo, autotrasportatori instancabili ", di Dio. Amen.

Seguirà il link per l'ultimo giorno di novena del Santo Natale Partecipa anche tu con una telefonata in diretta chiamando al numero 389 88 93 324


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
23/12/2018 08:11  

Pensiero di Padre Pio

Pensiero di Padre Pio

Meditazione spirituale 23 dicembre 2018 -quarta domenica d'avvento.

Pensiero di Padre Pio

Recitare la preghiera non deve essere un sacrificio ma una gioia. L'effetto della preghiera è farci tornare bambini che si accostano alla madre per essere accarezzati, amati, curati. La preghiera è fondamentale, da' vigore al proprio essere, alla propria vita. Siamo in attesa della nascita di Gesù bambino nella grotta, possa ognuno di noi comprendere il gesto d'amore che Dio ha fatto all'uomo, facendo nascere sulla Terra Suo figlio Gesù. Non tiratevi indietro dall'umile presepe, non siate duri col bambino, ma cercate di sentirvi protagonisti dell'evento straordinario d'amore, che la grotta di Dio ha.

Piccolo pensiero Mariano

Figli, il tempo della sopravvivenza è finito, perché mio figlio sta per nascere. La grazia abbondante prenderà possesso della carestia, del disagio. Siate felici del giorno che si apre alla luce, perché la luce Sta per rompere le tenebre. Non Guardate dove non può accadere nulla, ma fissate lo sguardo nella grotta dei vostri presepi, perché da li nascerà l'amore infinito, la pazienza, il dono della Gioia. Soprattutto da quella grotta la Misericordia di Dio si espanderà su tutta la terra, nei luoghi dove c'è presenza d'amore.

Buongiorno amici se ancora non lo avete fatto preparate una "culla" per accogliere il figlio di Dio che sta per venire! Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, "l'asinello della Grotta", di Dio. Amen.

Vi ricordo che L'ottavo giorno della Novena del Santo Natale ci sarà nel pomeriggio a partire dalle ore 16:00 Buona domenica a tutti


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
22/12/2018 08:15  

Sono i migliori ?

Sono i migliori ?

Pensiero del mattino 22 di dicembre 2018.

Sono i migliori?

Perché osannare i "divi" e personaggi televisivi solo perché sanno fare cose che forse anche altre persone fanno con umiltà senza farsi troppa pubblicità!? Perché perdere tanto tempo appresso a questi e mai dare attenzione a chi si aspetta un po' d'aiuto da noi?
Amici forse non ci rendiamo conto dell'ingiustizia che commettiamo trascurando il dovere di Cristiani verso il nostro prossimo. Spesso sentiamo dire quando succedono fatti di cronaca "Dio dove stava?..." No amici, dove eravamo noi quando ci veniva chiesto di essere umili, devoti, misericordiosi... ! Queste nostre mancanze non fanno accendere le luci del Natale, ma solo quelle delle vetrine e degli spettacoli, anche belli, ma senza ideali. Natale è vivere di tutto ciò che Dio ci dice e non ciò che è dettato dallo stile di vita di alcuni falsi miti che ci invitano al permissivismo, all'avere e non all'essere, che facilmente scivola nell'immorale. Accostiamoci al presepe e meditiamo sui suoi personaggi, sicuramente il nostro Santo Natale sarà speciale. Buongiorno a voi tutti, gioie del cielo. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, "il tostapane" di Dio. Amen.
Seguirà il link per settimo giorno della Santa novena di Natale


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
21/12/2018 09:07  

Se una cosa non ci piace !

Se una cosa non ci piace !

Pensiero del mattino 21 dicembre 2018


Se una cosa non ci piace!!!

Perché continuare a farla, perché continuare a far credere che è di nostro gusto, di nostro gradimento?
Difronte alle tante scelte è ovvio che ci sono cose che non possono essere messe da parte, soprattutto l'amore per la famiglia non possiamo dire "non mi piace questa famiglia e la metto da parte" oppure "sono stanco di questo matrimonio e lo distruggo" oppure "non ho voglia di vivere e mi tolgo la vita": non è pensabile trovare la felicità distruggendo ciò che si ha, senza pensare a come potrebbe cambiare la nostra vita! Perciò amici, quando c'è qualcosa che non va, che non piace, bisogna subito correggere la cattiva abitudine, ma non distruggere una vita o un momento bello della nostra vita. Amici, bisogna sempre parlare, confrontarsi e non ammutolirsi, perché ne va di mezzo la nostra tranquillità e quella altrui. Dio è amore, Dio è perdono, di Dio è accoglienza, Dio non mistifica quando c'è l'errore, Dio conosce le debolezze umane, Dio fa tante cose per noi, e anche noi facciamo alla stessa maniera tante cose per vivere e far vivere nella serenità le nostre famiglie. Gratis riceviamo e gratis diamo! Buongiorno a voi, amici che comprendete il linguaggio dell'amore! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "lo Zappaterra contento", di Dio. Amen.

Seguirà il link per il sesto giorno della Santa novena di Natale.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
20/12/2018 06:53  

È un piacere vederti!

È un piacere vederti!

Pensiero del mattino 20 dicembre 2018

È un piacere vederti!

Quando la gioia si manifesta in noi è perché qualcosa sta accadendo di bello davanti ai nostri occhi e questo piacere viene trasmesso al nostro cuore che a sua volta lo trasmette a tutto il corpo facendoci provare per l'appunto gioia. La felice gioia si manifesta in tanti modi, come per esempio incontrare delle persone che da tanto tempo non vedevamo e che hanno lasciato un segno nei nostri ricordi; oppure ricevere una gratificazione, magari anche da una persona da cui non si aspettava;
...sono tutti segni che il Signore permette per farci comprendere che lui è vicino a tutti e si manifesta in tanti modi. Abbondiamo nel dare perché la gioia che possiamo dare è simile a quella che potremmo ricevere. È ovvio che andare a cercare quello che non abbiamo dato non lo avremo mai come avremmo voluto. A dare non si danno solo le cose materiali, ma anche un sorriso, una stretta di mano, un abbraccio con una parola affettuosa o una rinuncia che, se fatti con il cuore, sicuramente saranno di giovamento per chi li riceverà e sopratutto anche per chi li ha donati. Prepariamoci a essere "distributori di Dio" perché Natale è questo, è fatto di sorrisi ed affetti sinceri e sicuri.
Buongiorno amici, vi abbraccio tutti.
Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "il presepista", di Dio. Amen.

Ore 8:00 Santa Novena
di Natale, seguirà il link.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
19/12/2018 07:36  

Che bello!

Che bello!

Pensiero del mattino 19 dicembre 2018.

Che bello!!!

Quando stiamo bene dentro l'esterno conta poco. È importante, amici, vivere una interiorità serena, perché non averla porta disagio esterno e non è bello trasmetterlo agli altri che non ne hanno colpa. Chiunque può seguire la "terapia" spirituale per conquistare la pace e la soddisfazione interiore, il tutto è basato dal saper gestire sia i disagi affettivi che i vari problemi che la vita ci mette dinanzi. Si amici, è proprio bello vivere sereni, vivere nella gioia della giornata che inizia, vivere nella luce della verità, senza corrompere, senza essere corrotti. Tutto il bene nasce dal nostro semplice "Si", sincero, che sa adattarsi a qualsiasi condizione. Buongiorno amici, l'affetto non facciamolo mai mancare. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, "il sempliciotto", di Dio. Amen.

Ore 8:00 diretta streaming terzo giorno della santa novena di Natale.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
18/12/2018 07:44  

Quante volte abbiamo pensato

Quante volte abbiamo pensato

Pensiero del mattino 18 dicembre 2018.

Quante volte abbiamo pensato "chissà se siamo simpatici, belli, amorevoli agli occhi delle persone che frequentiamo?" quante volte ci è venuto il dubbio che forse non siamo né simpatici né belli e né amorevoli, però ci sforziamo di migliorare, di essere buoni e giusti per quello che è possibile. A volte giochiamo con i sentimenti, giochiamo con promesse che non manterremo mai; a volte non prendiamo in considerazione un dolore o una preoccupazione, e altre volte magari per cause naturali prendiamo mazzate da chi non ci si aspetta... la vita è come un labirinto dove ci si crede sicuri tra le mura ma invece diventiamo fragili alla prima tempesta! Ma la cosa più strana è che a volte amiamo persone che non meritano, ma per amore di Gesù bambino, accettiamo il loro disagio anche se a volte questo disagio fa male all'anima. Sarebbe meglio che prima di donarsi totalmente non si desse troppa fiducia a chi si conosce da poco. Bisogna essere prudenti, essere attenti per non cadere in trappole senza sentimenti... Buongiorno amici, Vi auguro tanta serenità. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "il so aspettare per amore", di Dio. Amen.
Ore 8:00 diretta streaming terzo giorno di novena


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
17/12/2018 06:50  

Attaccati al proprio ego

Attaccati al proprio ego

Pensiero del mattino 17 dicembre 2018.

Ore 8:00; 2 giorno della novena del Santo Natale: diretta streaming .

Attaccati al proprio ego.

È facile dire che vorremmo la certezza del bene di Dio ma poi non lo cerchiamo. Chi di noi potrà mai dare il proprio bene come Dio se non ci sono interessi personali? Lo si può anche dare ma sempre con la paura di non meritarlo. Impariamo a dare come lo fa Gesù, senza mezzi termini, con la sua disponibilità ad essere sempre pronto ad alleviare le nostre paure. Come possiamo definirci seri e con sani principi morali se poi non riusciamo ad essere fedeli a ciò che diciamo di credere! Anche oggi chissà quante cose potrebbero accadere ma purtroppo per la nostra poca disponibilità nel compiere il dovere non possono realizzarsi. Diciamo di voler vedere tutti felici e poi quella felicità non si manifesta in chi lo dice. È difficile parlare con i malati di protagonismo o di giudizi temerari, forse una cosa potremmo fare, usare di più il silenzio ed essere coerenti nelle scelte che facciamo. Buongiorno amici a ciascuno viene dato, cerchiamo di meritare il meglio e l'amore del Signore. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "lo strofinaccio impolverato", di Dio. Amen.


   

La luce che cercavi | Corso XXV archi, Roccaravindola, 86070 | (IS) - ITALIA | Tel: 349 50 75 948 |