LaLuceCheCercavi

Sito Cattolico

Piccola Medjugorje

Banner

 
   
  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
04/10/2017 06:25  

Riflessione spirituale di mercoledì 4 ottobre 2017. Memoria di San Francesco d’Assisi

Riflessione spirituale di mercoledì 4 ottobre 2017. Memoria di San Francesco d’Assisi

Braccia corte…
Si parla molto di semplicità di valori, di tornare a vivere come una volta… dove un po’ di pane ed olio era il migliore dei menù! Tutti ci emozioniamo dei racconti di povertà, di mitezza dove l’arrivismo non si sapeva cosa fosse e la corona del rosario ci portava a radunarsi tutti intorno al camino. La televisione? Manco a pensarla, perché non era la centralità della famiglia!

Ora che questa società industrializzata ha perso il controllo sulla qualità morale, va ad escogitare altri diabolici sistemi di inquinamento sociale: gender, psicanalisti e anti depressivi ultimo grido! Si, amici, io direi per chi vuole vivere in pace e ancora non l’ha mai provato, di mangiare pane e cipolla e vivere in povertà d’animo! Sinceramente guarderemmo ed apprezzeremmo di più il cielo. Per chi non lo sa, tutto scende dal cielo incarnandosi nell’uomo e seminandosi nella madre terra. Benediciamo il nostro Dio che usa tanta pazienza verso tutti ed esprimiamo, con bei gesti, rispetto per il Santo Creato, Ed allora sentiremo la voglia di cantare “laudato sii o mi Signore per sorella madre terra”. Buongiorno, amici, e auguri a tutti quelli che si chiamano FRANCESCO e Francesca. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il poverello da sempre” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
03/10/2017 08:30  

Liberi… Riflessione spirituale di martedì 3 ottobre 2017

Liberi… Riflessione spirituale di martedì 3 ottobre 2017

Liberi…
Svuotiamo il nostro cuore dalla cupidigia. Lasciamo che sia libero di amare chiunque voglia farsi amare! Lui, il nostro cuore, sa anche dispiacersi se viene ostacolato dal nostro modo non conforme al suo modo di esistere e di esprimersi.

La palestra del nostro cuore è il nostro petto, dove alloggia per pulsare, per darci vita. Immaginiamo se il cuore ad ogni nostra azione cattiva si fermasse di battere… cosa ne verrebbe? Amici evitiamo di essere carnefici del nostro cuore e del cuore degli altri. Riaccendiamo la voglia di sperare e di superare gli ostacoli! Non usiamo il freno alla gioia, ma lasciamoci ricaricare dalla sua simpatia e sicuramente, il battito del nostro cuore continuerà a tenerci in vita! I soldi, il benessere, la fortuna, il potere, non danno linfa al cuore, solo l’amore vero, caritatevole, gli da vita. Ora iniziamo questa nuova giornata e partiamo bene. Buongiorno, amici, vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il malato d’amore” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
02/10/2017 09:20  

Chi parla?  Riflessione spirituale di lunedì 2 ottobre 2017 Santi angeli custodi

Chi parla? Riflessione spirituale di lunedì 2 ottobre 2017 Santi angeli custodi

Chi parla?
Come mai, amici, molte volte stiamo a sentire delle critiche, delle osservazioni, delle offese, dei pettegolezzi, da persone che hanno una vita inquinata da tante cose, che loro stessi ci si nascondono dentro? Perché dobbiamo dar retta a questi millantatori? Magari attendiamo anche la loro amicizia! No. amici, Gesù ci chiede di essere luce e non tenebre!

L’uomo iniquo non ha faccia; pensa solo a come arricchirsi passando sugli altri, schiacciando e colpendo senza vergogna la povera gente. Svegliamoci amici e cerchiamo di camminare nella verità, altrimenti non avremo il titolo di “Figli della Luce”! Perciò, prima di puntare il dito su persone che magari neanche conosciamo, guardiamoci dentro e verifichiamo quanto male abbiamo fatto prima noi, e poi possiamo, magari, giudicare il nostro prossimo! Iniziamo questa settimana facendoci il “mea culpa, mea culpa, mea massima culpa”! Buongiorno a voi che sapete essere misericordiosi e leali con tutti. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “l’accusato” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
01/10/2017 10:20  

Meditazione della XXVI domenica del Tempo Ordinario  1 ottobre 2017

Meditazione della XXVI domenica del Tempo Ordinario 1 ottobre 2017

Seguiamo la strada indicata da Gesù Cristo nostro salvatore. Non usciamo fuori da ciò che Lui è venuto a dirci. Sapere che Lui si è fatto simile a noi, per essere vicino a noi, per farci come Lui, è un dono che Dio stesso ha voluto per l’umanità. Anche noi dobbiamo fare allo stesso modo con i nostri fratelli. Assomigliare sempre di più a Lui nella Carità, nell’abbondanza, nel donarsi, nel perdonare, nell’avere molta pazienza; Cristo ha vinto la morte. Ora se tutto questo non ci dà gioia sicuramente nel nostro cuore non regna la pace. La stella dell’Oriente scenderà di nuovo sulla terra, ed entrerà solo nei cuori miti. Prepariamoci a tutto questo.

Piccola meditazione Mariana.
“Figli amatissimi, la speranza non va mai buttata via, deve rimanere sempre impressa nel cuore. Quando c’è speranza c’è la voglia di andare avanti, e sapere che mio Figlio in quella speranza si manifesta. Tutto il mondo gira al contrario, voi non immergetevi in questa diabolica strada dove, figli miei, non c’è salvezza. Cristo sa, Cristo valuta, Cristo salva. Tutto sarà compiuto”.
Buongiorno, amici, e buona domenica a tutti, corriamo a messa, prendiamoci all’Eucaristia! Vi benedico.

Diacono Don Emilio Cioffi, “la porta sempre aperta” di Dio. Amen .


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
30/09/2017 08:30  

Riflessione spirituale di sabato 30 settembre 2017

Riflessione spirituale di sabato 30 settembre 2017

Riflessione spirituale di sabato 30 settembre 2017

A volte guardiamo le cose che sono intorno a noi con una superficialità unica… tutto ci è indifferente; anche se si trattasse di noi, della nostra vita, sarebbe lo stesso. Amici miei, l’indifferenza uccide l’entusiasmo di ognuno.

Cos’è che ci spinge ad essere così freddi? Forse il nostro poco vivere d’ amore? Capita anche che a volte, con un cinismo diabolico, lasciamo soffrire chi ci appartiene e la cosa non ci interessa. L’avere sempre tutto acceca la nostra ragione, le nostre emozioni, facendo indebolire i nobili sentimenti. Il disordine dell’inquietudine distrugge l’entusiasmo della nostra vita. Impariamo a ragionare, a confrontarci, a dialogare con gli altri, non rimaniamo insipidi nei rapporti giornalieri. Noi tutti siamo legati ad un tempo limitato, e la nostra ragione di vita dev’essere incentrata alla ricerca del bene comune, cercando di lasciare di noi qualcosa che sia esempio e modello di vita.

Dio non è un padrone, ma un padre che, con pazienza, chiede ai suoi figli la realizzazione della Pace. Buongiorno, amici, sia certezza la vostra pazienza! Vi benedico.
diacono don Emilio Cioffi, “il tubetto di ketchup” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
29/09/2017 09:20  

Santi arcangeli Michele, Raffaele, Gabriele-Riflessione spirituale del mattino 29 settembre 2017

Santi arcangeli Michele, Raffaele, Gabriele-Riflessione spirituale del mattino 29 settembre 2017

No divisi….
Uniamoci, amici, uniamoci ed aiutiamoci gli uni gli altri; questa è la soluzione migliore per tirare avanti e vincere le divisioni. Ormai si è capito che in questo mondo ci sono molti ciarlatani ed imbroglioni. Unirsi anche tra vicini di casa, non diventando Isole di indifferenza, ma arcipelaghi di condivisione.

Uniamoci, amici, proviamo a bussare alle porte chiuse dell’indifferenza, a farlo si diventa più forti. Chi ha di più deve essere più generoso, d’altra parte non bisogna aver paura di chiedere. No, alla chiusura, tutti siamo di Dio che ci ha creati per stare insieme, come esseri sociali che si aiutano e collaborano tra loro. Il nostro egoismo però non ci fa cercare, ad esempio, nei nostri condomini se ci sono persone bisognose. Sarebbe bello avere un punto di riferimento di preghiera, una Cappellina nel condominio, chiunque potrebbe fermarsi e pregare, magari anche solo con una persona di buona volontà che una volta la settimana riunisca e faccia pregare. Senza la preghiera Dio non si rivela e non possiamo andare da nessuna parte. La conversione è la sottomissione a Dio. La superbia e la sottomissione a Satana.

Bisogna cercare di vivere come Gesù ci ha insegnato: “Amatevi come io vi ho amati”. Se riusciamo a fare questo possiamo dire che la nostra vita sulla terra non è stata vana. Buongiorno a tutti, buongiorno a voi, che abitate nei condomini! Auguri a tutti coloro che portano il nome dei tre potenti arcangeli.
Vi benedico.

diacono don Emilio Cioffi, “il cerco di vivere in Pace” con tutti, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
28/09/2017 08:25  

Non trascuriamoci…  Riflessione spirituale di giovedì 28 settembre 2017

Non trascuriamoci… Riflessione spirituale di giovedì 28 settembre 2017

Non trascuriamoci …
Prendiamoci cura del nostra corpo: sia fisico che spirituale. Non trascuriamo i controlli che ci vengono richiesti sia dal medico che dalla legge di Dio. Le malattie sono como i ladri arrivano all’improvviso per rubarci la salute. Curiamoci per tempo perché esistono delle malattie che non tornano indietro. Dio ci vuole tutti sani e belli, sia nel corpo che nello spirito.

Proprio per sconfiggere il male, in tutte le sue forme, ha mandato il figlio Gesù: unica soluzione e medicina per “l’Uomo” da salvare e liberare dalla morte eterna. Invochiamo la nostra guarigione senza esitare! Il dubbio non fa altro che allungare le nostre pene, le nostre sofferenze. Maria, nostra Garanzia, possa accompagnarci verso tutte le guarigioni: del corpo e dell’anima. Buongiorno, amici, curiamo la nostra salute. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il termometro” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
27/09/2017 11:00  

Scegliamo bene... Riflessione spirituale di mercoledì 27 settembre 2017

Scegliamo bene... Riflessione spirituale di mercoledì 27 settembre 2017

Scegliamo bene
La calma è la virtù dei forti. Essere civili ed educati fa si che restiamo calmi anche difronte a certe situazioni provocatorie. Con alcuni provocatori è meglio non averci a che fare se non si sa gestire le proprie emozioni. Gestire significa annullare ogni tipo di impulso violento e sgradevole. Tutti abbiamo il self-control, Dio ha provveduto a tutto!

Chi è amico di Dio sa che abbiamo dentro di noi una grande eredità: siamo gestori di forti proprietà interiori… nel suo nome e in base alla fede è possibile fare miracoli! I cattivi impulsi non potranno mai essere amici di Dio.
Buona giornata a tutti voi che come me avete molta pazienza. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, il “paziente ” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
26/09/2017 10:10  

Aspettiamo… Riflessione spirituale di martedì 26 settembre 2017. Festa dei Santi Cosma e Damiano

Aspettiamo… Riflessione spirituale di martedì 26 settembre 2017. Festa dei Santi Cosma e Damiano

Aspettiamo…
Fermiamoci un attimo prima di giudicare, perché molto spesso la nostra fretta ci porta a facili giudizi. Cosa conosciamo degli altri, forse quello che noi siamo? quello che di brutto facciamo? Non è giusto giudicare secondo i nostri parametri, ma chi siamo realmente noi? Ci siamo messi al posto di Dio? Beh, sicuramente un giorno faremo il conto col vero Dio che userà con noi lo stesso metodo che noi abbiamo usato con i nostri simili!

E per di più se si è ricevuto del bene con quanta irriconoscenza si passa ad accusare quelle anime, amate sicuramente da Dio! Perché mentire? Mettiamoci a disposizione della verità ed eviteremo di condannare chi non conosciamo! Le nostre-loro profondità, le nostre-loro ferite, le nostre-loro sofferenze le conosce solo Dio! Buongiorno amici, oggi parliamo di meno e accusiamoci di più! Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “la bilancia” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
25/09/2017 13:20  

Meraviglioso.. Riflessione spirituale di lunedì 25 settembre 2017

Meraviglioso.. Riflessione spirituale di lunedì 25 settembre 2017

Meraviglioso..
Iniziamo a guardare con occhi benevoli il mondo che, così come dovrebbe essere, va accettato come Dio lo ha creato! Forse dovremmo dire che gli unici esseri che non sanno stare al loro posto siamo solo noi. Siamo diventati nemici della flora e della fauna che continuano a vivere secondo i dettami della natura. Iniziamo anche noi ad essere creature che sanno stare al proprio posto e, sicuramente, contribuiremo a salvare il mondo.

Perciò prima di sbagliare, aguzziamo la vista e affiniamo l’udito e scopriremo che qui, sulla terra, non ci siamo solo noi! Che brutto è sentire che spesso si procura distruzione per colpa dell’indifferenza…Buona giornata di un lunedì di responsabilità vera. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “il guardiano” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
24/09/2017 10:20  

Il nostro Redentore - Meditazione della XXV domenica del Tempo Ordinario

Il nostro Redentore - Meditazione della XXV domenica del Tempo Ordinario

Il nostro Redentore è più vicino di quanto noi pensiamo; attraverso la Sua Misericordia si rivela a noi in continuazione. Trasformiamoci in luce vera dove le tenebre hanno preso il sopravvento! Lasciamo che la Parola di Dio scorra nelle nostre vene, nei nostri cuori, nella nostra mente, in modo che ognuno di noi diventi Vangelo vivo in mezzo al fuoco che divora, che distrugge. Chi non ama, chi non sa essere paziente, non vive di Dio, ma del proprio egoismo. Amiamo la Parola di Dio e Lui si rivelerà a noi tutti.
Piccola meditazione mariana

Figli amatissimi, ricordatevi sempre di seguire le orme del Vangelo, lì mio Figlio si rivela e parla ad ognuno di voi. Quest’oggi il mondo soffrirà per le molteplici incapacità di gestire ciò che Dio ha creato. Pregate affinché si allontani questo disastro che non porterà bene a nessuno. Siate veri figli della Pace.

Buongiorno, amici, e buona domenica a tutti, ricordatevi che senza la Santa Messa non vi è ordine! Vi benedico.
Diacono don Emilio Cioffi, “il rifugiato” di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
23/09/2017 09:20  

Riflessione spirituale di sabato 23 settembre 2017 - San Pio da Pietrelcina

Riflessione spirituale di sabato 23 settembre 2017 - San Pio da Pietrelcina

Non scherziamo…
I superficiali, i perbenisti, gli egoisti, si prendono il loro tempo, rimandando le altrui richieste sempre ad un giorno che non arriverà mai. Perciò, amici, non riponiamo speranze di vita in persone che hanno la pancia sempre piena e del bisogno altrui non hanno sentore. Chi è nel bisogno piange perché nessuno comprende che c’è bisogno di vera carità, di aiuto duraturo e che ognuno ha diritto di campare decorosamente, civilmente, equamente rispetto ai propri simili.

Non si può vivere della speranza nel ricco, nel famoso, nel l’importante; è speranza che non porta pane. Vivere invece di Dio ci porta tutti ad aiutarci gli uni gli altri, senza dover dire “prova a passare dopodomani”. Mai dimenticare che il nostro Dio non sceglie, ma propone a tutti il suo tenero Amore, senza sporcare i nostri interessi. Buongiorno, amici, facciamo del bene a chi benessere non ha. Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, il “donarsi sempre a tutti” per amore di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
22/09/2017 10:30  

Rallegriamoci…   Riflessione spirituale di venerdì 22 settembre 2017

Rallegriamoci… Riflessione spirituale di venerdì 22 settembre 2017

Rallegriamoci…
Ci sono persone che “vanno e vengono”, mostrando instabilità nei rapporti che hanno; però ci sono altre persone che, con la loro costanza, restano, si fermano e condividono. Queste persone col loro equilibrio sanno essere stabili nel carattere, nel comportamento, nella parola, nell’amore, stabili e costanti nel perdono. Queste persone sono veri figli di Dio! Impariamo, amici, a riconoscere questi figli prediletti, prendendo il buon esempio impariamo ad essere ferrati nella fede, nella carità; ad essere amorevoli sempre in ogni condizione, anche in quelle disagiate, la stabilità ci aiuta ad essere veri e non squilibrati.

Dio cerca i suoi figli e li cerca nella naturalezza e non nel fanatismo religioso. Cerchiamo l’aiuto per migliorare, c’è bisogno di gente vera, umile, gente aperta all’amore stabile! Buongiorno amici! Vi benedico.

diacono don Emilio Cioffi, “il vi dono il mio cuore, se avete bisogno” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
21/09/2017 10:05  

Scopriamo…  Riflessione spirituale di giovedì 21 settembre 2017

Scopriamo… Riflessione spirituale di giovedì 21 settembre 2017

Scopriamo…
Partecipiamo di più a vari incontri culturali, partecipiamo per comprendere e conoscere realtà che non sempre vengono messe al servizio dell’umanità. Leggere di più per scoprire nuove realtà fa sì che il cervello non si fossilizzi solo sul minimo delle conoscenze! Anche Dio va ogni giorno scoperto e per conoscerlo di più dobbiamo usare i suoi libri: la Bibbia, il cui contenuto è l’intera storia, fin dalla Creazione e fino alla venuta di Cristo nei Vangeli, ed è quindi il Libro Sacro dal quale apprendiamo di come Dio, Santissima Trinità, si è Rivelato all’uomo sua creatura. Chi vuole capire meglio cerca di conoscere i luoghi la storia…

Buongiorno amici, oggi è straordinariamente bello, viviamo in pace! Vi benedico.
don Emilio Cioffi, “il bibliotecario” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
20/09/2017 08:20  

La cautela… Riflessione spirituale di mercoledì 20 settembre 2017

La cautela… Riflessione spirituale di mercoledì 20 settembre 2017

La cautela…
Come sarebbe bello vivere nella tranquillità, con la gioia di vivere, perché vivere significa “dar vita”… chi vive da vita al Creato! Chi vive zappa la terra, costruisce le case, inventa le cose, scrive libri, chi vive cura, chi vive accudisce, chi vive non provoca la morte! Amici, cerchiamo di ringraziare Dio per la nostra vita, per ciò che ci circonda, per quello che abbiamo!
Ringraziamolo sempre e fuggiamo dalla morte dell’anima, dello spirito, del cuore, perché questo tipo di morte porta solo divisione, disgrazie, guerre e fa guadagnare l’inferno! “Basta!”, diciamo a quei nostri simili che esistono solo per portare dolore, distruzione, guerra e morte corporale! Buongiorno amici, e che sia vita per tutti, vita d’amore! Vi benedico.

Diacono don Emilio Cioffi, “lo sfigmomanometro” di Dio. Amen.


   

La luce che cercavi | Corso XXV archi, Roccaravindola, 86070 | (IS) - ITALIA | Tel: 349 50 75 948 |