LaLuceCheCercavi

Sito Cattolico

Piccola Medjugorje

Banner

 
   
  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
16/12/2018 10:16  

La nostra conversione.

La nostra conversione.

Meditazione spirituale della terza domenica d'avvento - 16 dicembre 2018 -primo giorno della Santa novena di Natale che sarà trasmessa in diretta streaming alle ore 16:00 dalla Cappellina della piccola Medjugorje.

Piccolo pensiero di Padre Pio

La nostra conversione va cercata nella nostra profondità e una volta trovata va spiegata a chi non sa come trovarla. Mentre chi non cerca conversione non ha diritto di parlare di Dio e dei suoi insegnamenti. Questa attesa della venuta del Signore Gesù Cristo, sia una ricerca continua di come accogliere il figlio di Dio nell'umile presepe. Troppe sono le blasfemie che l'uomo malvagio avversa sul bambinello che deve nascere. Solo Dio sa come è difficile fare accettare suo figlio a chi ha deciso di dannarsi per tutta l'eternità. Preghiamo affinché il mondo trovi l'ordine del creato.

Piccolo pensiero Mariano.

Figli miei dell'attesa, siate generosi, Vi prego, siate generosi nel parlare, nell'ascoltare, nel donare, siate generosi nell’attendere la venuta di mio figlio nei vostri cuori, siate generosi con la semplicità, con i bei modi, affinché nessuno che si avvicina a voi, figli miei, possa non sentire la mia presenza che si manifesta quando il vostro cuore mi accetta. Siate generosi nella verità, siate generosi nel perdonare, siate generosi nel comprendere e nel giustificare chi ha poca ragione da dare; siate generosi quando sentite il mio cuore battere nel vostro!

Buongiorno amici, buona domenica d'avvento. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il generoso per amore”, di Dio. Amen .


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
15/12/2018 07:37  

È sicuro che è tuo?

È sicuro che è tuo?

Pensiero del mattino 15 di dicembre 2018

È sicuro che è tuo?

Partiamo con questa frase di Gesù “Dare a Cesare ciò che è di Cesare” il nostro attaccamento alle cose materiali è la piaga più avvilente e devastante se ci consideriamo cattolici Cristiani. È peggio della droga essere attaccati al proprio denaro o alla vita mondana, è una debolezza umana dalla quale fuggire. Per conquistare il paradiso bisogna saper gestire in maniera semplice la nostra presenza qui sulla Terra; sì, perché la nostra è solo una presenza momentanea, Dio ci porta sulla terra per essere sorveglianti dei suoi Doni che dobbiamo gestire in una maniera giusta e leale. Trattenere solo per sé le varie comodità terrene, senza rendere partecipi i fratelli, non è cosa gradita a Dio ...”chi troppo vuole nulla stringe!”
Buona giornata amici per amore, diffidatevi di chi diffida! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il non ho nulla”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
14/12/2018 06:27  

Impegno continuo...

Impegno continuo...

Pensiero del mattino 14 dicembre 2018

Impegno continuo..

A volte, il nostro carattere altalenante, non sempre facile, può creare malumore con persone che amiamo, o nei luoghi dove ci troviamo; a volte ci lamentiamo che non abbiamo riscontro dalle persone da cui vorremmo averlo, ma poi siamo proprio noi stessi a non essere stabili a chiuderci a riccio non sapendo più ciò che vorremmo avere. Ecco cosa succede a chi cade in questi problemi: o si parla troppo o si parla per niente, non c'è mai una via di mezzo per queste belle anime che però quando devono far soffrire sanno come fare! Ma chi sa in che mondo vivono. Accusare, lamentarsi o essere scostanti ad alcuni di noi riesce molto bene!
Amici sforziamoci di voler star bene anche quando le cose non vanno secondo come dovrebbero andare; amici chi ha fede, chi sa ascoltare, chi sa chiarire appartiene alla chiarezza del buon Dio. Buongiorno amici loquaci, non lasciamo le cose in sospeso, chiarire é maglio di far soffrire. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, il "Quotidiano", di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
13/12/2018 06:43  

No, prego.

No, prego.

Pensiero del Mattino 13 Dicembre 2018 -memoria di Santa Lucia -Auguri alle persone che portano questo nome

No, prego.

Essere cattolici veri ci porta a rispettare delle regole che servono ad incoraggiarci nei momenti difficili; è una sorta di parafulmine per non cadere nei vizi che altro non portano se non malessere nel profondo dell'animo. Per questo amici il nostro corpo, fatto di carne, va trattato bene usando la massima accortezza a tutte le sue membra, perché come dice San Paolo: "basta un dolore ad una parte del nostro corpo che tutto il corpo ne risente" Come per esempio agire su di esso, sfruttando nel senzo negativo la sua struttura con: "aborto senza motivo, divorzio senza ragione, droghe, fumo,alcol, gioco, sesso, tradimento, musica satanica, tatuaggi e pirsing, bestemmie, maldicenza ecc." Un elenco che non finirebbe mai. È bene saperle queste cose amici cattolici, se si vuole rimanere nella grande famiglia della chiesa dove il perdono e la misericordia non mancano mai. Schiacciare il nostro corpo con quei vizi equivale anche a far soffrire la nostra anima, dare dolore al nostro spirito che vive in noi fin dall'inizio del nostro concepimento. Il malessere interiore che moltissime persone lamentano, è causato dal nostro "superficiale" rispetto di Dio. Buona giornata a tutti voi. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "l'avvisatore", di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
12/12/2018 07:18  

Mali informati ?

Mali informati ?

Pensiero del mattino 12 dicembre 2018.

Mali informati?

Ci siamo mai chiesti se veramente siamo noi gli educatori dei nostri nostri figli? Ci chiediamo mai se i nostri figli ci ascoltano e mettono in pratica i nostri insegnamenti? Le rinunce che facciamo per vederli sereni e affinché non gli venga a mancare nulla! Come possiamo pensare che noi siamo degli ottimi educatori se poi per la strada, in luoghi pubblici, alcuni dei nostri figli si comportano diversamente? Sembra che c'è da dire che i veri educatori dei nostri figli sono i vari messaggi subliminali che vengono lanciati dai palchi dei rocchettari e nei loro dischi con frasi sconnesse come per esempio "la droga è buona, la droga ti libera, assaggiala e sarai felice" frasi che ascoltate in certi contesti fanno presa sui nostri adoloscenti e giovani,mettendo spesso in pericolo la stessa loro vita. Società malata, società perversa che non fa sconto a nessuno; società ambigua dove non c'è rigore n'è' santa morale per la gioia di peccare, per la voglia di sfidare l'estremo, per la voglia di vedere chi piange, chi si dispera per la morte che arriva all'improvviso. Cosa dobbiamo dire: " Dio mettici le mani tu per frenare questo scempio senza ritorno!"
Buongiorno amici, accertiamoci veramente se stanno bene le persone a noi care. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "il sillogismo logico", di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
11/12/2018 07:36  

Vincere facile..... è troppo facile......

Vincere facile..... è troppo facile......

Pensiero del mattino 11 dicembre 2018

Vincere facile... è
troppo facile....

Non guardiamo alle cose che non ci possono dare soddisfazione, perché sono cose senza sapore. I nostri desideri, devono avere sapore di necessità e sempre essere approvati da Dio con l'aggiunta della frase che disse Gesù nell'orto degli ulivi: "...sia fatta la tua volontà." Le cose importanti non vanno messe in competizione con nessuno, oppure pretendere che siano una gara facile, ma azioni di sudore e sacrificio con tantissima pazienza. Chi sceglie di vivere nella divina volontà come tanti di noi che si dicono cattolici, non può mettere fretta a Dio ma deve saper attendere il suo turno , il suo momento, senza dubitare di Dio ed il Suo tempo, che solo lui conosce. L'essere facilisti, il "so tutto io" che fa avere sempre le porte aperte su ogni cosa desiderata, ...questo non aiuta ad essere migliori o vincitori della vita, facilita invece solo ad avere potere sulle fasce sociali, che si accontentano delle briciole che cadono delle loro tavole ben imbandite. Per questo amici ciò che porta sudore e stento non può essere paragonabile a ciò che si ottiene col "tutto e subito". Se vogliamo essere "veri sportivi" dei nostri progetti di vita, è necessario sempre col sudore stentarselo, e saremo campioni veri, dinanzi a Dio.
Buongiorno amici, Mettiamoci sotto e lavoriamo con gioia! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "il suda molto", di Dio. Amen.

Richiedete, liberamente, se lo ritenete opportuno, la modalità
per un gesto di simpatia per questo Santo Natale, a "sostegno della piccola Medjugorje"...


F863EEE0-9E8C-4B18-9C54-E288F4A751E1.MP4


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
10/12/2018 07:14  

Possiamo essere utili .....

Possiamo essere utili .....

Pensiero del mattino 10 dicembre 2018

Possiamo essere utili...

Ho imparato che chiunque di noi può essere famiglia per chi famiglia non ha. Può capitare che per vari motivi non si ha la propria famiglia e si è costretti a vivere senza, ma non è così perché Dio potrebbe metterci a disposizione altre persone che possono dare affetto e sostituire la famiglia d'origine. Nessuno deve sentirsi solo, tutti dobbiamo essere impegnati ad essere famiglia. E non è giusto per chi ha perso la famiglia, o è da essa separato, pensare di vivere tra le mura della propria abitazione con la convinzione che tutti sono nemici. Dio non ha creato l'uomo per farlo isolare ma lo a fatto un "essere sociale", che vive insieme ad altri, confrontandosi e mettendo in pratica le comuni esperienze, tutto affinché l'uomo in gruppo potesse maggiormente proteggersi dal male. Sì amici, la vita è una sfida continua che ci porta a vincere solo con l'esperienza. Perciò è bene vivere serenamente e, se possiamo, dobbiamo proporre consigli buoni, belli e sinceri per aiutare chi consigli non ha. Buongiorno amici. Con grande stima vi dico che vi voglio bene. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "l'ammortizzatore sociale", di Dio. Amen.

Grazie, in queste festività, un gesto d amore se potete, per sostenere é migliorare, il continuo è difficile impegno della piccola medjugorje.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
09/12/2018 10:26  

Ognuno cerca la propria tranquillità

Meditazione spirituale nella seconda domenica d'avvento - 9 dicembre 2018 Ognuno cerca la propria tranquillità, la propria pace, la propria serenità, la propria stabilità. Tutti la cercano in posti diversi o in libri scritti da mano d'uomo che però non possono mai dare ciò che dà veramente la parola dettata da Dio. Fino a quando può durare l'ostinazione verso la Sacra Scrittura e i Vangeli? La serenità, la pace che cerchiamo non sono in quelle letture che danno momenti di riflessioni che svaniscono col tempo; la parola di Dio, invece, man mano che la si legge si stampa autenticamente nel cuore e rimarrà stabile per sempre, perché è parola Viva... Vera... Santa. Perciò è inutile andare alla ricerca di pace stabile se non coinvolgiamo Dio e la sua Parola. Viviamo questa attesa dell'avvento, viviamola attraverso la meditazione della parola del Vangelo: parola che ogni giorno dovremmo leggere se veramente cerchiamo Dio. Piccolo pensiero Mariano. Figli amatissimi della luce, guardatevi dai falsi profeti, dalle persone che hanno escluso mio figlio dalla loro vita e che hanno voluto sconoscere me come madre. Abbiate la pazienza con loro, ma non condivideteli per evitare che il buio prevalga anche nei vostri cuori se ascoltate queste false dottrine diaboliche. Figli, il cielo sta per aprirsi e depositerà sulla terra di nuovo la legge Dio. È necessario che anche voi fate spazio nei vostri cuori per accoglierla per essere sereni, Salvati dalla sua luce. Sia accolto Dio nei vostri cuori. Buongiorno amici e buona seconda domenica di attesa! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “la candela accesa”, di Dio. Amen. Alle ore 17:00 arriverà il link per l'adorazione eucaristica in diretta streaming e ricordatevi di aiutare, se potete, anche la piccola Medjugorje con un piccolo gesto.

  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
08/12/2018 09:42  

Tranquilli !!!

Pensiero del mattino 8 dicembre 2018. Auguri per onomastici e ricorrenze di qualunque genere. Tranquilli!!! Eccoci arrivati alla tanto attesa festa dell'Immacolata, attesa vissuta per molti di noi attraverso la Santa novena; per altri vissuta come attesa di un po’ di riposo in più dal lavoro o per altri ancora come occasione per una vacanza: il “ponte dell'Immacolata”. Tre modi diversi per vivere un giorno o più giorni di festa. Ma cos’è questa festa se non il ricordare a tutti che una donna speciale, di nome Maria, nei suoi anni di vita terrena ha lasciato per tutta l'umanità esempio di maternità e ubbidienza alla volontà di Dio, accettando il suo invito di essere madre del Salvatore Gesù Cristo, e la sua ubbidienza ora la fa vivere in cielo, vicino a Dio, per guidare tutta l'umanità. Se anche noi desideriamo accettarla come madre, in lei c’è tutta la volontà dì Dio, basta seguire umilmente i suoi consigli, le sue proposte di madre col cuore di verità. Ora se ci sentiamo Mariani scegliamo come vivere questa festa che ci prepara al Santo Natale, non la riduciamo solo come festa “dell'otto dicembre” per riposare o fare shopping per la gioia di spendere soldi, oppure come ponte dell'Immacolata per scappare con l'auto verso mete lontane per divertirsi senza pensare al domani, ma viviamola come festa liturgica, come Dio comanda e sicuramente avremo speso poco e guadagnato tanto in tranquillità. Però amici tutto ciò che facciamo va sempre bene se abbiamo Dio nel cuore e rispettiamo la Chiesa e i suoi precetti; sono scelte che si fanno, l'importante è essere sereni e far star bene i propri cari, cioè i nostri bellissimi familiari. Buona scelta e che sia la migliore “buona festa dell'Immacolata a tutti”, carissimi figli di Maria, purezza di Dio! Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, il “non servo a nulla”, di Dio. Amen.

  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
07/12/2018 07:34  

Pensiero del mattino 7 dicembre 2018. Rispettosi... Rispettiamo tutti, anche quelli che non lo meritano; il rispetto va dato a tutti, fa parte della buona educazione e l'educazione come sappiamo ha un educatore e tutti possiamo esserlo. La persona che ha avuto una buona educazione rispetta senza fare grandi sforzi perché gli viene da dentro l'anima. Purtroppo, come possiamo costatare, quando mancano certi valori educativi ne vediamo le conseguenze. La famiglia è fondamentale per avere una buona educazione specialmente per le nuove generazioni, dove l'individualismo è più presente che mai. Aggressività, superbia, arroganza ed il poco rispetto per chi ha un ruolo si manifestano sempre di più: bambini che non si comportano bene, anziani e giovani fumosi su ogni cosa, genitori che non accettano osservazioni sui loro figli ed altro, è ovvio che non sono tutti così; una cosa è certa, che il dialogo tra chi è educato e chi è maleducato non è facile e si può giungere ad un compromesso, fra i due, solo grazie all’educato. Mobilitiamoci ad una riscoperta dei valori veri, soprattutto cristiani, ci aiuterebbe a rendere meno difficile e un po’ meno amara questa vita. Proviamoci e sapremo assaporare la gioia delle festività imminenti. Buongiorno amici, tranquillizziamo il nostro animo. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il non si ferma un attimo per amore”, di Dio. Amen. Vi ricordo che alle ore 8:00 ci sarà il il Santo Rosario del nono giorno della Novena dell'Immacolata Concezione in diretta streaming

  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
06/12/2018 07:20  

Evitiamo di far soffrire le persone per causa nostra. Anche se a volte abbiamo ragione soffriamo ma non diventiamo causa di rottura! Teniamoci lontani da cose che non devono interessarci, per non diventare motivo di divisione. Gesù ama tutti; pensiamo a come ha amato Pietro nonostante l'avesse rinnegato, o come ha amato il buon ladrone che si è riconosciuto colpevole per il suo cattivo comportamento... Proviamo ad amare come ha amato la peccatrice con tutti i suoi adulteri; non dobbiamo mai essere persone che mettono in difficoltà gli altri: noi siamo cattolici e non possiamo essere carnefici di chi sbaglia! Non avviciniamoci dove è proibito, non facciamo cose brutte che potrebbero lasciare segni sbagliati del nostro passaggio, ma viviamo intensamente la nostra fede! Proviamo ora a pregare con Fede dicendo queste parole "Oh mio Gesù, vita per chi non ha vita, speranza per chi non ha Speranza, conforto per chi non ha conforto, luce per chi non ha più forza di trovarla: ti adoro, Ti Lodo, Ti amo, mio buon Gesù!" Buongiorno amici, diventiamo veri e santi! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "l'adoratore di Gesù figlio di Dio". Amen Seguirà il link ore 8:00 per la Santa novena dell'Immacolata concezione ottavo giorno..

  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
04/12/2018 18:53  

Le opportunità.

Pensiero del mattino 4 dicembre 2018 ... Cerchiamo le occasioni per migliorare la nostra vita, ognuno di noi ha la possibilità di inventarsi qualcosa per cambiare la monotonia delle giornate. Nessuno deve pensare che il buio può prevalere sulla speranza, non troviamo pretesti per non varcare il buio e rimanere al di là di quello che la vita non ci ha accontentato; sforziamoci di stravolgere le nostre delusioni, le nostre insoddisfazioni. Noi siamo stati creati per cercare le opportunità e il buon Dio ci ha messo sulla giusta strada. Magari iniziamo dalle piccole cose apprezzando ad esempio come risolvere una noiosa giornata con una buona scelta, per non cadere nella cattiva e subdola depressione. Tutto si vince con Dio, si pensa con Dio, si ama con Dio, si spera... sono tutte queste cose che ci rendono differenti da chi non ama, da chi non spera, da chi non desidera. Perciò, rimbocchiamoci le maniche e andiamo verso il muro che blocca la nostra speranza. Crediamoci e vinceremo e il muro della sfiducia, si abbatterà!Buongiorno amici. Con grande affetto vi dico tutto è possibile! Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, "il motopicco", di Dio. Amen. Seguirà il link alle ore 8:00 per la diretta streaming per il Santo Rosario del sesto giorno della Novena dell'Immacolata Concezione.

  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
04/12/2018 18:08  

Generosità?

Pensiero del mattino 27 novembre 2018. Non ci si può salvare donando il superfluo; donare il superfluo è come uno che ha un frutteto e dopo la raccolta dice ai poveri "andate a prendervi quello che è rimasto a terra".... non possiamo certamente parlare di generosità! Quando doniamo ciò che per noi non serve più: usato, consumato o quei pochi spiccioli fastidiosi per dire "anche io ho fatto la mia offerta", certamente dopo non ci si può vantare di essere caritatevoli e generosi, magari mettendosi tra le file di qualche volontariato... Amici la salvezza sì può essere dietro l'angolo, ma va costruita attraverso opere ed azioni, umiltà, preghiera, gioia vera, carità santa! Perciò nel donare pensiamo se nasce dal cuore o ci stiamo privando del superfluo! Tutto é bello, tutto è buono, ma se manca la vera carità, il vero amore, tutto finisce. Buongiorno amici, diventiamo generosi nella semplicità, vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "il distributore senza limiti", di Dio. Amen. ????????

  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
04/12/2018 18:04  

Spegni i bruciori

Pensiero del mattino 26 novembre 2018 Dimentichiamo i nostri rancori, spegniamo la voglia di vendetta e allontaniamo i cattivi pensieri. Proviamo a sentirci migliori, solo così possiamo contribuire a quello che Dio vuole da noi tutti. Noi non possiamo vivere pensando di stare "con un piede dentro e uno fuori"; è necessario scegliere di condividere ciò che è buono e giusto, di essere cristiani battezzati che vivono solo con le regole di Dio. Ognuno di noi ha dentro il DNA di Dio ed è la parola viva di Dio. Dio è dentro di noi non dimentichiamolo mai! Se qualcosa di brutto facciamo non è Dio che ce l'ha ordinato di farlo ma abbiamo letteralmente scelto di acconsentire al male di venir fuori attraverso di noi. Auguriamoci una vita migliore, una vita come Dio comanda, solo così possiamo essere espressione Sua. Buongiorno amici, mai stancarsi di fare del bene! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, "la ruota che gira", di Dio. Amen. ????????

  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
03/12/2018 18:50  

Tutto ha uno scopo..

Pensiero del mattino 3 di dicembre 2018 Tutto ha uno scopo.. A volte facciamo delle cose che non scegliamo di fare, solo perché alcuni prepotenti decidono per noi. A volte, per il quieto vivere ci lasciamo usare dalla cattiva educazione di alcuni, che al posto di amarci ci ammazzano, e noi sacrificandoci, pur di salvare delle situazioni familiari, lavorative o di amicizia, pur di far vivere certi valori importanti, sopportiamo. Cosa possiamo dire a queste persone che sanno trasformare le loro inquietudini in violenza, le loro frustrazioni in fastidiose agitazioni litigiose, se non lasciarli sbollire nel loro brodo d'ignoranza! Alla fine la vita gli darà tutto ciò che hanno seminato. Amici violenti, riflettiamo prima di danneggiare qualcuno per i nostri scopi, per trovarci bene noi; Dio, oltre ad essere misericordioso è anche osservatore che sa distinguere il malato dal malvagio. Comunque é giusto far notare a chi ha il vizio di criticare e di schiavizzare che certe violenze fisiche e psicologiche non vanno mai fatte su nessuna persona. Amici difendiamo i deboli e i sopraffatti, oltre che con la preghiera, anche smascherando ciò che fanno e se fosse necessario denunciando, perché difedere la dignità personale ed altrui, sempre nella santa verità, è giusto agli occhi di Dio. Buongiorno amici e buon lunedì. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “il leggendario”, di Dio. Amen. Alle Ore 8:00 Santo Rosario "Prega con me" per il quinto giorno della santa novena dell'Immacolata concezione. Una vostra telefonata è gradita. 389 8893324

   

La luce che cercavi | Corso XXV archi, Roccaravindola, 86070 | (IS) - ITALIA | Tel: 349 50 75 948 |