LaLuceCheCercavi

Sito Cattolico

Piccola Medjugorje

Banner

 
   
  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
15/02/2019 07:06  

Dimensione interiore.

Dimensione interiore.

Pensiero del mattino 15 febbraio 2019

Dimensione interiore.

Quello che noi desideriamo è in linea con la nostra sensibilità, col nostro modo di essere o di come che gli altri ci vedono? È importante amici curare la nostra sensibilità renderla forte ed elegante, mai apatica o agitata, tutto dipende da noi, ognuno è responsabile della propria sensibilità. La scelta innocua non esiste, invece esiste la sensibilità che va bene per ognuno, sta a noi decidere: vuoi soffrire: soffri! Non vuoi soffrire: non soffrire! Amici gratifichiamo la nostra vita con una sensibilità autentica dove il controllo nostro è ragionato, dove le gioie e i dolori del prossimo devono essere motivo di crescita e non di affanno. La maturità della sensibilità vera, sana e Santa, non ci porta ad abusare o approfittare delle passioni altrui che non sono in linea con il nostro essere cristiani, ma a dire: Signore io cerco sempre il tuo volto nel mio prossimo! Forse è il momento di trovare la strada giusta per non sostituirsi alle coscienze degli altri ma educare la nostra sensibilità per vivere in Dio nella pace totale. Buonagiornata fratelli in Cristo. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il sensibile”, di Dio. Amen.

Oggi preghiamo cosi:

Trova dentro di me Gesù un angolo pulito
dove tu possa dimorare .


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
14/02/2019 07:28  

Non solo oggi...

Non solo oggi...

Pensiero del mattino 14 febbraio 2019.
San Valentino.

Non solo oggi...

Tutti in questa giornata
ci sentiamo innamorati. Nessuno vuole stare senza essersi innamorato, senza avere avuto un amore. Tutti cerchiamo la persona del cuore, Nessuno vuole rimanere da solo e se per caso dovesse succedere di restarci ci sono i dolci ricordi del nostro passato. L'amore gira in tutti i cuori. Anche il più cattivo cerca di essere amato ...anche a costo di costringere a farlo. L’amore a volte è strano ed ha mille facce. La natura, gli animali, l'acqua e il freddo, la tempesta col suo mare, il cielo e le stelle, tutti vogliono essere amati; la mamma dal suo bambino, così come il bambino vuole essere amato, tutti noi, teneroni del mondo, cerchiamo un altro cuore per aumentare i battiti del motore dell'amore: un motore a due tempi, non per correre veloce, ma per amare lentamente, lasciandosi andare negli anni col “via col vento”. Questo è l'amore che tutti attendono. Poi c’è il crudele tradimento che porta amarezza; i cattivi costumi non appartengono all'amore puro. Dio lì non trova rifugio, in un egoismo puro che finirà dove non si sa’. L'amore, l'amore vero, è accarezzare il volto freddo di una storia d’amore vissuta su una croce, in un campo di rose dai mille colori e dagli svariati profumi.
Buongiorno amici che conoscete l'amore. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il cubito”, di Dio. Amen.

La preghiera di oggi è:

O Maria vergine-sposa dammi la forza di amare sempre anche chi non mi vuole bene.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
13/02/2019 07:32  

Ma vedi ?

Ma vedi ?

Pensiero del mattino 13 febbraio 2019.

Ma vedi?

Quanti esempi negativi che vediamo e commettiamo. Tutti siamo colpevoli se le cose pubbliche o private non funzionano come dovrebbero. Si parla molto di cattiva sanità, di oppurtunismo industriale, di ponti malati, di ricostruzioni non fatte in regola, di poco lavoro, di tutto ciò che non é a norma e così via. Ma tutto questo disastro a chi dobbiamo attribuirlo? A chi dare la colpa? Vogliamo limitarci ad incolpare i nostri governanti e chi li ha preceduti? Oppure la chiesa, il papa? No amici, la colpa è di noi tutti che dovremmo agire onestamente e non lo facciamo. Meditiamo su ciò che sta succedendo in Sardegna: vedere i nostri umili pastori umiliati dal paragone tra i 60 centesimi della telefonata di un voto sanremese e i 51 centesimi usati per comprare 1 litro del loro latte... ma dove siamo arrivati?Lascio a voi il commento. Ora amici, qualcuno potrebbe dire che è una grande ingiustizia e che Dio ci penserà!!! Credo proprio di no, Dio non si mette a fare la quota latte, perché pensa a dare l’abbondanza di latte! Dio non si mette in televisione a chiedere di votare quel cantante o l'altro, ma di donare, di aiutare chi soffre, di essere giusti e coscienziosi. Tutto quel bene, tutta quella Grazia di Dio buttata per strada; è lì che Dio interviene con la sua giustizia su chi ha portato alla disperazione quei lavoratori che con onestà e sacrificio hanno munto greggi ed armenti per dovere, per progredire, per produrre per sé, per le loro oneste famiglie e per la società. Allora di chi è la colpa di tutto questo malessere? Purtroppo siamo tutti colpevoli quando con noncuranza e insensibilità cresciamo figli disonesti che diventano politici, o persone di rilievo ma anche imprenditori o commercianti..., che nella loro vita si prefiggono il solo scopo di arricchirsi a qualsiasi costo, anche mettendo sul lastrico i propri fratelli, la povera gente. Amici la famiglia, i figli e tutti i componenti vanno educati al bene e non alla sopraffazione, al furto e allo sfruttamento del proprio prossimo! Buona giornata, ricordiamo di non fare, come si dice: "dove troppo e dove niente". Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il lattaio”, di Dio. Amen.
La preghiera di oggi è : " Gesù fammi essere onesto con tutti è se non lo sono, privami di tutto affinché mi convertì. "


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
12/02/2019 06:47  

Poi non pretendere.

Poi non pretendere.

Pensiero del mattino 12 febbraio 2019

Poi non pretendere..

Proviamo a pensare Dio come a capo di un partito ...e con quale corrente si schiererebbe per vincere le elezioni!Proviamo a pensarlo come in una campagna elettorale, immaginando facilmente cosa andrebbe promettendo per raccogliere consensi... cose buone ma di lunga scadenza! Proviamo ad immaginare Dio in una trasmissione televisiva dove il conduttore vorrebbe spingerlo a parlar male degli altri partiti! Che disastro sarebbe. Ci sono dei parallelismi tra la nostra fede e questi assurdi esempi; infatti dover sceglire di votare, di testimoniare il partito di appartenenza, significa esporsi alla luce del sole; la fede, la nostra religione, è simile ad una campagna elettorale che dopo un periodo di comizi (che noi chiamiamo di evangelizzazione) si dovrà scegliere con chi stare; il voto è la scelta fatta e il risultato spesso fa perdere le elezioni a Dio per assenteismo, perlopiù perché non ci si reca neanche alle urne (che noi chiamiamo chiese) e facciamo così vincere il partito opposto: il male che purtroppo abbiamo testimoniato lasciando distruggere la nostra fede.
Allora, Amici che non frequentate la santa messa domenicale, cosa possiamo pretendere da Dio se le cose vanno malissiomo se poi non gli permettiamo più di governare né sulle nostre vite, né su questa terra? Non prendiamocela quindi con Lui, ma ricordiamoci a quale “partito” abbiamo dato la nostra fiducia: è li che bisogna tornare per chiedere grazie che non arriveranno mai.
...Prevenire è meglio che accusare. Torniamo a sperare in Dio e Grazie su di noi, dal cielo scenderanno. Buona giornata di riflessione. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il tuttofare”, di Dio. Amen.

Oggi preghiamo così.:
“Non farmi sbagliare a parlare buon Dio!”


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
11/02/2019 06:47  

Forza...

Forza...

Pensiero del mattino 11 febbraio 2019 -festa della Madonna di Lourdes.

Forza...

Nei momenti bui, nei momenti tristi e momenti difficili, è bene invocare con insistenza l'intervento divino, senza avere dubbi, invocarlo per chiedere aiuto. Chi non spera non può trovare, chi non ama la Misericordia non può capire cosa significa perdonare. Troviamo la forza per non perderci nelle difficoltà quotidiane. É facile invece, avere fiducia; se si ha fede basta abbandonarsi a Dio e sapere aspettare con pazienza. Tutto fa parte del nostro percorso di vita come le sofferenze, le ingiustizie, le malattie; queste prove si combattono con la preghiera e la sopportazione ...non esistono altre soluzioni. Chi non crede nella preghiera può aspettare inutilmente, perché nulla avrà; solo la preghiera é l'arma della verità e, se fatta col cuore, diventerà il proiettile preciso che andrà a finire nel cuore di Dio. Buongiorno amici, anche oggi è bene iniziare da capo e non guardare al passato.
Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “lo spezza catene”, di Dio. Amen.

Vi invito a pregare In questa prima mattinata un Padre, Ave e Gloria... secondo le mie intenzioni per slegare gli innocenti: preghiera del giorno: "O Vergine Maria di Lourdes, con la tua santa acqua spegni i fuochi delle piccole e grandi ingiustizie provocati dagli uomini corrotti. Amen."


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
10/02/2019 12:31  

Meditazione spirituale

Meditazione spirituale

Meditazione spirituale della quinta domenica del tempo ordinario 10 febbraio 2019.

Piccolo pensiero di Padre Pio.

Tutto ciò che si fa, che si compie, rimane scritto in un libro e non verrà mai cancellato se non alla fine del tempo. Cristo nostra luce, speranza delle genti, si è manifestato in tanti modi e ancora oggi si manifesta affinché la sua parola scorra in tutti, nel sangue di tutti. Ciò che voi vedete, ciò che voi ascoltate ciò che voi fate è azione di Dio nel bene, azione del maligno nel male. Siate astuti e non lasciate che alcuno possa distrarvi dall'amore di Dio infinito. La chiamata di ognuno è nel rispetto per Dio.

Piccolo pensiero Mariano.

Figli miei il cuore mio è molto triste perché in molti di voi non avete riposto la speranza della vostra vita in mio figlio Gesù. La morte sta prendendo il sopravvento e lo fa iniziando dal cuore dalla mente e dai sensi di molti figli caduti nella perdizione. A voi che ancora avete questi sentimenti: pregate intensamente affinché questa terra cambi modo di agire Verso Dio, verso mio figlio, verso il mio cuore immacolato! Una grande nube nera paralizzerà parte della città eterna, la preghiera è quella che salva da ogni male. Pregate affinché nulla di grave accada.

Buongiorno amici di preghiera, buona domenica d’amore. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il barcaiolo” di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
09/02/2019 07:23  

Siamo pronti.

Siamo pronti.

Pensiero del mattino 9 febbraio 2019

Siamo pronti.

Trascorriamo più tempo con le nostre famiglie. Cerchiamo di recuperare il tempo, tempo che abbiamo loro sottratto per darlo a cose che non hanno senso. La nostra famiglia è sacra e non viverla significa perdere tempo che non tornerà mai più. Ridiamo vita alle nostre vite avvicinandoci col cuore alle mamme e ai padri, ai fratelli e alle sorelle,compresi i calorosi cari nonni. Tutto si trasformerà se riscopriamo il senso della famiglia, anche se a volte può succedere che non lo meritano. Noi abbiamo un obbligo verso le nostre famiglie, è lì che ci formiamo, è da lì che impariamo a rispettare ad amare e perdonare. Insomma ricordiamoci tutti cosa ci dice il quarto comandamento facciamolo è saremo nati. Buona giornata amici lottiamo per la verità. Vi benedico diacono don emilio cioffi, il “amo tutti per amore”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
08/02/2019 07:17  

Distrazione .

Distrazione .

Pensiero del mattino 8 febbraio 2019.

Distrazione.

Evitiamo di far finta di non vedere o sentire ...per non essere tirati in ballo. Rifugiamoci nelle belle verità, solo così è possibile profumare senza usare profumi, a volte anche costosissimi, senza poi risolvere il vero problema che è sempre quello di piacere all’altro. Ritroviamo la voglia di vivere con gusti veri, che non ci appannino la vista e l'udito; restiamo sempre araldi nel prodigarci a trovare speranze per noi e per gli altri, questo è vivere da veri cristiani, altrimenti se non ci piace cambiamo le nostre strade senza essere brontoloni! Buongiorno amici, questa mattina sia luce per tutti! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il venditore di profumi” di Dio. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
07/02/2019 10:48  

Non abbandonarci

Non abbandonarci

Pensiero del mattino 7 febbraio 2019.

Non abbandonarci.

Spesso sentiamo parole di disperazione, di richieste di aiuto che poche persone raccolgono cercando di dare una mano, di soccorrere. Molti, stanchi della durezza della vita, si lasciano andare nella totale disperazione, a volte anche a costo di perdere la stessa loro vita.
Dio che è al di sopra di tutto e ha il potere di far sorgere il sole di giorno e le stelle di notte, non vuole essere sostituito da nessuno, ma per molti Dio é un nemico e pertanto preferiscono riporre le speranze “nell'uomo potente” nel “vitello d’oro“ Forse, amici, è necessario cambiare rotta se vogliamo risolvere e far sì che il bene prevalga sul male, su queste guerre di sangue ed economiche, è necessario che tutti torniamo ad invocare l'aiuto di Dio, dei suoi Santi e dei suoi Angeli ...se vogliamo tornare a vivere! Dio è l'unico che può combattere “l'uomo lupo” facendolo diventare pecorella mansueta che si lascia guidare docilmente dal suo santo pastore. Buongiorno a tutti pecorelle mansuete che vi donate senza lamento! Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “l'agnellino senza paura”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
06/02/2019 06:50  

Il sospetto.

Il sospetto.

Pensiero del mattino 6 Febbraio 2018.

Il sospetto.

La paura di essere contaminati dal male altrui vince dentro di noi: si ha paura di tutti, si sospetta di tutti, chiunque potrebbe essere un potenziale nemico ...senza accorgersi che i primi ad essere
' inquinati " sono proprio quelli che sospettano dell'altro. Ecco come avviene un attentato spirituale: apparentemente si ricorre ad un’opinione di un ecclesiastico per avere un parere su un'altra persona, ma alla fine cerchiamo solo la conferma a ciò che noi raccontiamo, a ciò che noi pensiamo, al nostro punto di vista! ... abilmente pilotiamo la valutazione...
Ma quand'è che incominciamo a vivere un poco più sereni cercando di fare del bene senza fare troppo rumore?!Ma davvero pensiamo che Dio non ama ciò che noi non amiamo? Come può Dio dire dei propri figli “quello sì, quello no”? Tutti siamo stati creati da un solo Padre e questo Padre si chiama l'Eterno della Santissima Trinità!Buongiorno amici, andiamo avanti, togliamo i dubbi dal cuore. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, “il gratta e vinci”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
05/02/2019 06:55  

Chiunque tu sia.

Chiunque tu sia.

Pensiero del mattino 5 febbraio 2019

Chiunque tu sia...

Se dunque ti credi ”qualcuno” fai qualcosa per chi non è nessuno! Se hai più degli altri, dona senza paura; se i titoli ti fanno grande sappi che i veri “grandi” sono servitori di Dio e dei popoli! Qualsiasi ruolo occupiamo nella società va sempre messo anche al servizio del prossimo, qualora così non fosse e lo si usasse solo per il proprio interesse, per il proprio tornaconto, saremmo la parte più negativa di tutta l'umanità! Quante colpe abbiamo se non lasciamo che il bene diventi più forte del male! Oggi in noi tutti si è compiuta la volontà di Dio perché ha parlato al cuore di tutti: cresciamo nella semplicità per essere amati e protetti da Dio, se poi non è così sicuramente la protezione sarà senza speranza!
Buongiorno amici. Il Signore vi benedica tutti: Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. Amen
Vostro diacono, Don Emilio Cioffi, “la corsia d'emergenza”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
04/02/2019 06:58  

Tutti insieme .

Tutti insieme .

Pensiero del mattino 4 febbraio 2019

Tutti insieme.

Prendiamo più seriamente l'essere Cristiani, non possiamo definirci cristiani e poi non lo testimoniamo! Ognuno di noi deve diventare annunciatore della parola di Dio, non possiamo far finta di non vedere, di non ascoltare, di non essere coinvolti. La scuola del Cristiano è la Messa domenicale: lì si viene istruiti attraverso la parola che il ministro di Dio pronuncia e che si è tenuti a portare fuori, agli altri che non conoscono la verità. Amici, il mondo sta andando molto, molto, male; diamoci da fare affinché la parola di Dio venga divulgata a tutti se vogliamo salvare e salvarci! Buona giornata a tutti. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il giornalaio”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
03/02/2019 10:20  

Meditazione della quarta domenica

Meditazione spirituale della quarta domenica tempo ordinario -memoria di san Biagio vescovo e Martire, protettore della gola-.

Piccolo pensiero di Padre Pio.

Dove potete andare senza la Grazia di Dio? I vostri spostamenti sono senza senso se insieme a voi non cammina il Cristo Redentore; con lui è possibile arrivare dove gli ostacoli ci impediscono di arrivare! La forza di ognuno sta nell’avere lo Spirito Santo nel cuore: tutto parte da lì! Un cuore malato non può dare frutti buoni; un cuore d'amore riempie le tavole delle vostre case! Camminate nella grazia e troverete le risposte alle vostre molteplici domande.

Piccolo pensiero Mariano.

Figli miei non vi allontanate dalla preghiera, invocate aiuto a mio figlio Gesù Clemente! Ciò che sta accadendo è frutto dei castighi che l'umanità si sta tirando per la sua superficialità: un mondo senza Dio è un mondo dannato dove non può regnare la pace. Tutto ciò che ascoltate di terribile, di terrificante, è frutto del peccato, frutto dell'egoismo, frutto del terrorismo. Usate l'arma prediletta: ogni Ave Maria detta sulla Corona toglie una spina nel cuore mio e nel cuore di mio figlio Gesù.

Buongiorno amici, oggi è domenica andiamo a Messa, confessione e comunione! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “l'ombrellaio”, di Dio. Amen.

Vi ricordo: dalle ore 16:30 alle 17:30 adorazione eucaristica per scongiurare le violenze familiari Seguirà il link 5 minuti prima dell’inizio.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
02/02/2019 08:21  

Impazziti .

Impazziti .

Pensiero del mattino 2 febbraio 2019

Impazziti.

Ragioniamo di più prima di essere giudici. Tutti noi abbiamo un primo grande dovere ed è quello di far stare bene chi vive sotto il nostro stesso tetto. Troviamo un po’ di tempo per ascoltare chi ha voglia di sfogarsi, un buon ascolto può guarire l'animo di chi è stato toccato dalle delusioni che la vita non risparmia a nessuno. Amici, dobbiamo usare il buon senso che ci viene consegnato da Dio stesso. Il vero cammino di fede è essere persone che sanno stare al posto proprio, senza invadere gli spazi altrui, come fa Cristo con noi. Buongiorno a tutti, diventiamo strumenti di utilità per amore! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il tipografo”, di Dio. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
01/02/2019 08:58  

Chiediamo.

Chiediamo.

Pensiero del mattino - primo febbraio 2019

Chiediamo.

Guardiamoci dalle persone che non amano la verità, queste non potranno mai dirla perché non amano la pace! Molti di noi dovrebbero tornare alla “scuola del buon vivere” e rigenerare la propria vita dicendo “basta” sia alle false emozioni che alla loro ricerca smodata, magari attraverso pomposi programmi organizzati da agenzie specializzate...
Come possiamo permettere che venga distrutta in noi la parte più nobile, come la coscienza, l'anima, il nostro cuore? Poi non lamentiamoci se ci troviamo difronte ad alcune ingiustizie dove è necessario che altri dicano la verità per scagionarci, ma a quel punto ci viene negata. Amici, proviamo a dire al nostro buon Dio di rigenerare il nostro spirito per farci tornare più umani. Buongiorno a tutti amici, aiutiamo il nostro prossimo! Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il venditore di frutta e verdura”, di Dio. Amen.


   

La luce che cercavi | Corso XXV archi, Roccaravindola, 86070 | (IS) - ITALIA | Tel: 349 50 75 948 |