LaLuceCheCercavi

Sito Cattolico

Piccola Medjugorje

Banner

 
   
  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
03/04/2020 07:31  

Chi sa perché ?

Chi sa perché ?

Pensiero del mattino 3 aprile 2020.
Ore 9:00 diretta streaming
Prega con me il santo rosario ...

Chi sa perché?

Quello che potrei fare per te che sei lontano da me è pensarti dal profondo del mio cuore. Pensarti solamente non vuole dire non essere utile, quando ai pensieri positivi si aggiungono benedizioni e belle preghiere. Ora se siamo nei pensieri è grazie a quei giorni in cui si potevano condividere incontri, preghiere, sorrisi, idee, viaggi, pellegrinaggi...
Oggi una mascherina purtroppo nasconde l'espressione dei visi ed una epidemia ci ha riportato indietro di anni, come nel Medioevo! Quanto tempo occorrerà, forse un mese o forse un anno e anche più? Non si sa. Una cosa è certa, tutto ci manca e vorremmo che questa pandemia finisca presto! Sì, forse abbiamo sbagliato a valutare le cose importanti che avevamo; non gli abbiamo dato il giusto valore perché ognuno si vedeva proiettato in un futuro sempre più agiato, ma ora ti prego Dio non distogliere il tuo sguardo da noi poveri peccatori: interrompi questo grande dolore che colpisce tutte le popolazioni e riportarci a quei semplici gesti che vanno dalla stretta di mano all’abbraccio al salutarci con un grande sorriso, dal profondo dell'animo, senza questa mascherina che offende la nostra libertà di andare verso il tuo infinito amore.
Buona giornata di spazi simpatici. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il poeta notturno di Dio”. Amen.

NB. Oggi non si mangia carne ... ma pancotto insieme alla madonnina per un digiuno di recupero cibo.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
02/04/2020 08:37  

Siate forti.

Siate forti.

Pensiero del mattino 2 aprile 2020.

Ore 9 santo rosario in diretta stream 3889 3324

Siate forti.

Ci vuole molta determinazione per non cedere alle tentazioni. Aumentiamo la tolleranza fortificandola con la preghiera. Sono tanti i motivi per cui si può perdere la pazienza, forse anche restare per forza a casa chiusi, senza poter uscire per una boccata d'aria, ma dopotutto è il minimo a paragone di un male che può ammazzarci! La nostra vita sconvolta dal coronavirus che ci condiziona la libertà sconvolgendo le nostre abitudini. Da una parte tutto questo ci rende reclusi in casa, d'altra parte potrebbe farci bene per valorizzare il dono della salute fisica e spirituale, della libertà. Si, ci manca tanto incontrarci, il contatto umano, scambiarsi delle chiacchiere, una cena fra amici... Ma anche il suono delle campane che a qualcuno infastidiva, chissà ora se preferiscono non più sentirle ed avere il virus o sentirle festeggiando per essere scampati al virus. E chissà se si comincia a sentire la mancanza dell’andare a messa visto che tanti erano stanchi, ritenendo le messe senza senso... ora che tutto è chiuso è tutto un silenzio di morte. Amici direi che è necessario rivalutare tutto, fare un po’ di autocritica e riordinare il nostro rapporto con Dio se non vogliamo cadere in un baratro che ci farà passare altri momenti di inaspettata sofferenza. Diamoci una mossa e torniamo ad essere cristiani veri, cristiani giusti e santi. Dobbiamo vivere sempre nella volontà di Dio. Buona giornata. Se vogliamo fare qualcosa di gradito prepariamo i vasi di grano per i sepolcri, visto che quest'anno dobbiamo restare a casa, potremmo creare uno spazio in casa come facciamo per il presepe, per pregare con Gesù, ci farebbe bene a tutti. Vi piace l'idea? Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il trasportino di Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
01/04/2020 08:36  

....non è uno scherzo

....non è uno scherzo

Pensiero del mattino primo Aprile 2020.

...non è uno scherzo.

È giunto il tempo di pregare Dio di non allontanarsi, di aiutarci a venir fuori da questa guerra invisibile. Amici e fratelli amanti del potere, scordiamoci di ciò che rappresentiamo e chi siamo, piccoli e grandi personaggi, ora bisogna inginocchiarsi e pregare Dio affinché distrugga questo tempo di paura, di insicurezza, di grande dolore che sta colpendo tutti. Dobbiamo cambiare rotta e smetterla con le infedeltà rispetto ad ogni nostro dovere, dobbiamo correggerci altrimenti Dio non ci sarà più amico. Per questo dico che questo è il nostro tempo, il tempo di arrivare a decidere per un cambiamento per ricostruire il futuro per i nostri figli, come hanno fatto i nostri avi che ci hanno lasciato una libera Italia piena di valori che noi tutti, con leggi amorali, abbiamo distrutto. Basta credersi chissà quale cosa siamo e che potere abbiamo! Vogliamo capirlo che qui, come siamo messi, nessuno è più niente e che tutto viene azzerato! Tutti i nostri affanni, le nostre priorità, nulla serve, il nemico è in agguato sempre e si chiama demonio del coronavirus, pronto a colpire chiunque, e non guarda nessuna categoria di titoli che si hanno, ma guarda e prende soprattutto lo sprovveduto che non rispetta le regole, le leggi emanate dal governo. Questo ti chiedo, che è necessario essere prudente e rispettoso, a te che non lo sei, ne va delle nostre vite se non lo fai, ed inoltre facciamo uscire un po’ di pane per darlo agli altri. Buona giornata a tutti Un abbraccio forte. Oggi primo aprile come sappiamo c'è usanza di fare “il pesce d'aprile”; speriamo che sia solamente uno scherzo tutto ciò che stiamo passando...
Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il pesce d'aprile”, di Dio. Amen.
Vi ricordo alle 8:30 il santo rosario in diretta streaming - vi aspetto. Se ci riesci chiama anche tu che non chiami mai.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
31/03/2020 08:33  

E basta.

E basta.

Pensiero del mattino 31 marzo 2020.

E basta!!!

Usiamo più cervello e più cuore prima di crederci esperti del problema coronavirus! Amici, forse non abbiamo ancora capito che tutti stiamo vivendo un bruttissimo periodo della nostra vita, ma dovremmo essere più uniti per sconfiggere il nemico e invece molti di noi fanno i professorelli credendo che le loro chiacchiere possono risolvere il problema! A mio giudizio è importante prima di ogni altra cosa rendersi conto che questo è un problema di difficile soluzione che sicuramente sarà di lunga durata perché, come ascoltiamo dai medici, la pandemia è dura e prima di tutto va affrontata rimanendo a casa per bloccare i contagi. Inoltre evitiamo di infastidire chi vuole vivere in pace, chi crede nella preghiera e chi ha voglia di fare della carità. Si amici, è vero che questa pandemia è permessa da Dio, ma tanta sofferenza riuscirà a ricondurci sulla retta via? È necessario comportarci bene ed evitare di essere viziosi, cattivi, ubriaconi, bestemmiatori, arroganti, e drogati, scostumati, violenti, chiacchieroni, calunniatori, ladri ed assassini, abortisti, divorzisti, zozzi spacciatori e sporcaccioni... forse se ripuliamo le nostre coscienze dalle nostre schifose sozzure, Dio sicuramente ci darà una mano ad uscirne fuori in fretta, altrimenti saremo costretti ancora a restare a casa ed essere causa dei tanti lutti che ancora sicuramente arriveranno.

Buona giornata a tutti, amici buoni e cattivi. Vi benedico, diacono Don Emilio Cioffi, “il centralinista di Dio”. Amen
Vi ricordo alle ore 8 diretta streaming per il Santo Rosario Misteri Dolorosi e parleremo dei peccati contro lo spirito santo collegatevi e chiamate al numero 389 88 93 324


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
30/03/2020 08:44  

La nostra carità .

La nostra carità .

Pensiero del mattino 30 marzo 2020.

La nostra carità..

Tu no... ma c’è gente vicino a te che muore di fame... Non abbandoniamo chi è in difficoltà ad andare avanti, chi è in difficoltà per procurarsi da mangiare. Non abbandoniamo tutte quelle persone che fino a qualche mese fa si “arrangiavano” facendo piccoli lavoretti, come pulire scale, lavare vetri alle macchine, aiutare a parcheggiare, venditori occasionali, venditori di calzini... non possiamo non pensare a loro che già sbarcavano il lunario con tanta difficoltà!
Non dobbiamo giudicare la loro vita o la vita dei nostri fratelli ma aiutare chi è in affanno perché ognuno deve degnamente poter avere il pane per la propria famiglia. Dove possiamo aiutiamo materialmente, ma non manchi una preghiera per tutti i fratelli che sono nel bisogno, fratelli che hanno la loro dignità, le loro sofferenze, le loro tante difficoltà; non pensiamo se taluni hanno sbagliato nel passato o hanno commesso chissà quale cosa brutta, pensiamo al loro spazio che è venuto meno e che ora hanno bisogno di noi di un sostegno umano che, attraverso di loro, diamo a Gesù!
Che la santa Provvidenza non manchi a nessuno, soprattutto a tutti coloro che stanno peggio di noi; affidiamoli alla Vergine Maria e sicuramente qualche anima buona se ne ricorderà.
Buongiorno a tutti di vero cuore! Vi ricordo di esporre la statuetta della Vergine Maria, durante il pranzo fino a Pasqua, sulle nostre tavole e vi benedico: Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen
Diacono don Emilio Cioffi, “il penitente di Dio”. Amen

alle ore 8:30 il Santo Rosario dei sette doni dello Spirito Santo chiamate al 389 88 93 324 canale YouTube “la luce che cercavi”- se non vi siete iscritti iscrivetevi


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
30/03/2020 08:44  

La nostra carità .

La nostra carità .

Pensiero del mattino 30 marzo 2020.

La nostra carità..

Tu no... ma c’è gente vicino a te che muore di fame... Non abbandoniamo chi è in difficoltà ad andare avanti, chi è in difficoltà per procurarsi da mangiare. Non abbandoniamo tutte quelle persone che fino a qualche mese fa si “arrangiavano” facendo piccoli lavoretti, come pulire scale, lavare vetri alle macchine, aiutare a parcheggiare, venditori occasionali, venditori di calzini... non possiamo non pensare a loro che già sbarcavano il lunario con tanta difficoltà!
Non dobbiamo giudicare la loro vita o la vita dei nostri fratelli ma aiutare chi è in affanno perché ognuno deve degnamente poter avere il pane per la propria famiglia. Dove possiamo aiutiamo materialmente, ma non manchi una preghiera per tutti i fratelli che sono nel bisogno, fratelli che hanno la loro dignità, le loro sofferenze, le loro tante difficoltà; non pensiamo se taluni hanno sbagliato nel passato o hanno commesso chissà quale cosa brutta, pensiamo al loro spazio che è venuto meno e che ora hanno bisogno di noi di un sostegno umano che, attraverso di loro, diamo a Gesù!
Che la santa Provvidenza non manchi a nessuno, soprattutto a tutti coloro che stanno peggio di noi; affidiamoli alla Vergine Maria e sicuramente qualche anima buona se ne ricorderà.
Buongiorno a tutti di vero cuore! Vi ricordo di esporre la statuetta della Vergine Maria, durante il pranzo fino a Pasqua, sulle nostre tavole e vi benedico: Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen
Diacono don Emilio Cioffi, “il penitente di Dio”. Amen

alle ore 8:30 il Santo Rosario dei sette doni dello Spirito Santo chiamate al 389 88 93 324 canale YouTube “la luce che cercavi”- se non vi siete iscritti iscrivetevi


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
29/03/2020 08:47  

Pensiero di Padre Pio.

Pensiero di Padre Pio.

Meditazione spirituale 29 marzo 2020 -
V domenica di quaresima.

Pensiero di P.Pio.

Liberate le vostre coscienze dal vostro sottile egoismo. Lasciate che possano parlarvi per indicare il bene. Si sappia che chi coscienza non ha nulla potrà fare per scampare dalla morte. Troppi piacimenti diabolici hanno fatto sì che il cielo diventasse scudo dal peccato di questa generazione perversa. Come può sensibilizzare Dio ed aiutarci se tutto è messo contro di lui? La vostra umanità traviata, non può confrontarsi con Dio che salva. Ritornate da lui battendovi il petto, dicendo :"mia culpa, mia culpa, mia massima culpa" se c’è sincerità sicuramente l'aiuto di Dio sentirete.

Pensiero Mariano.

Figli il soffrire non è come il patire. Ora il mio cuore è triste per le vostre sofferenze ma ancor più triste perché molti di voi figli, cari al mio cuore, sono costretti a patire perché manca del necessario per mangiare. Troppe sono le menzogne e le promesse di cambiamento di una condotta di vita sana, ma mai portata avanti, solo parole che hanno ferito il mio cuore. Oggi patimento e sofferenze hanno preso luogo in ogni di, fino a quando non si da di sapere. Aprite il vostro cuore all'amore e sarete perdonati.

Buona domenica a voi tutti: che sia di ascolto e di monito per essere migliori. Vi ricordo, se è possibile, fino a Pasqua di mettere la statuina della madonna sul tavolo mentre si pranza, chi vuole farlo ovviamente. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “lo sprovveduto di Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
28/03/2020 06:52  

Non perdiamoci.

Non perdiamoci.

Pensiero del mattino 28 marzo 2020.

Non perdiamoci.

Tutti noi dobbiamo avere un'ancora dove aggrapparci, lì è la nostra salvezza. Gesù nostro Salvatore è la forza di ognuno. Dalla croce il suo testamento spirituale sono state le sue ultime sette parole. Parole che vanno meditate, vanno adorate, sopratutto vanno custodite in ogni cuore. Se non le conosciamo cerchiamole come cerchiamo altre cose su Google, è facile, basta scrivere “ultime sette parole di Gesù sulla croce”, leggiamole e facciamole nostre. Sette parole importantissime dove chi le recepisce ne comprende il significato e le fa proprie condividendole con Gesù stesso. Facciamo silenzio, evitiamo di arrivare ad ottomila parole al giorno, magari incomprensibili, ma limitiamoci, ad esempio con i nostri cari, alle tre perfette parole come “ti voglio bene”: 12 semplici lettere, come i dodici apostoli ...che più che parlare ascoltavano il maestro, il loro maestro, il nostro Gesù. Ora col capo chino rispettiamo in silenzio il dolore della nostra amata patria Italia. Buona giornata, vi invito ancora ad esporre sulla tavola durante pranzo una statuetta della vergine Maria, almeno fino a Pasqua, è ovvio chi vuole farlo. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il chiedo perdono a Dio, Signore mio”. Amen.
Ore 8 diretta streaming - Santo Rosario delle 4 virtù cardinali- dono dello spirito santo


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
27/03/2020 06:58  

Il rispetto.

Il rispetto.

Pensiero del mattino 27 marzo 2020.
Ore 8:30 Santo Rosario diretta streaming contro i sette vizi capitali. Partecipa anche tu che non chiami mai e chiama 3898893324

Il rispetto.

Tutto nasce dalla famiglia, ogni membro che ne fa parte rispecchia lo stesso modo di fare. Famiglia educata, figli educati. Famiglia arrogante, figli arroganti, e così via. Il nucleo familiare sano è importante per la società, perché lo stesso nucleo sano è messo da Dio per difendere il territorio e le sue leggi da quelle famiglie poco raccomandabili che non difendono il debole, i territori e le regole, anzi sovvertono l'ordine civile e morale. Le famiglie perbene sono solo quelle timorate di Dio, che rispettano le regole e le fanno rispettare anche se a volte è difficile farlo ...sempre per colpa di quelle famiglie che si credono grandi. Essere cattivi fa solo soffrire e ciò che semina non potrà mai essere ricordato a modo di esempio, ma ognuno vorrà al più presto dimenticarlo e sotterrarlo.
Famiglie oneste, non abbiamo paura di rimproverare i disonesti, anche se a volte li abbiamo affianco o ci mangiamo insieme. Ricordiamo che “...è meglio essere rimproverati dall'uomo sulla terra che da Dio nel cielo!”( P.Pio)
Non dimentichiamo di rivolgere la nostra preghiera al Signore nostro Dio affinché liberi le famiglie e il mondo da questo flagello del Covid19. Un’Ave Maria per gli agonizzanti...
Buona giornata di estro. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “l’imbambolato, di Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
26/03/2020 07:04  

Ostinati .

Ostinati .

Pensiero del mattino giovedi 26 marzo 2020.

Ostinati.

Ormai il nostro televisore sforna solo brutte notizie, tanto che a volte ci viene voglia, cosa strana, di non accenderlo più. Stanchi di essere bersagliati dalle cattive notizie ormai ripetute senza limiti. Ma ci rendiamo conto che tutta questa guerra l’ha potuta scatenare satana? Comprendiamo che tutto questo flagello che sta colpendo il mondo è colpa della nostra indifferenza a Dio e alle sue leggi? Si amici, per chi non lo sapesse la legge di Dio è composta da 10 comandamenti, ed ogni comandamento va accolto, va inteso, meditato e rispettato altrimenti non avrebbe senso averli consegnati a Mose', all’uomo; il non rispettarli potrebbe portare, a lungo andare, il contrario dello stesso comandamento. Riflettiamo amici, è proprio una brutta storia che stiamo vivendo e va subito affrontata con atti di riparazione, senza perdere tempo, subito, immediatamente bisogna far penitenza, bisogna essere più rispettosi verso la legge di Dio e verso il nostro prossimo. Bisogna allontanare da noi tutti il modo di fare vergognoso e peccaminoso. Ripariamo il nostro tradimento a Dio con parole belle, semplici e veritiere come quelle del salmo che recita: “Perdonami o Dio, contro di te ho peccato, quello che è male ai tuoi occhi io l’ho fatto! Ma tu sei giusto e retto nel tuo giudizio: pietà di me o Signore!”
Si amici, prima che qualche demonio bussi alla nostra porta per farci del male ritorniamo sui nostri passi e riportiamo Dio al centro della nostra vita ...prima che si abbassino definitivamente le “difese spirituali”. Rispettiamo la regola “io resto a casa” per bloccare la trasmissione di questo coronavirus.
Buona giornata. Oggi, se ci va di farlo, possiamo mettere al centro della tavola una bella statuetta della Vergine Maria mentre pranziamo. Buona giornata a tutti, vi benedico, diacono emilio cioffi, “il grande pentito di Dio”. Amen.
8: 30 se ci riesci fai il rosario con me dei dieci comandamenti in diretta streaming - canale YouTube la luce che cercavi TD. chiama al 3898893324 vi aspetto.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
25/03/2020 08:43  

Forza forza forza

Forza forza forza

Pensiero del mattino 25 marzo 2020 -
Annunciazione della Vergine Maria. Alle ore 8:30, diretta streaming Santo Rosario con l'atto di Consacrazione personale, al Cuore Immacolato di Maria; fallo anche tu con me...

Forza, forza, forza.

Come abbiamo fatto a scatenare tutto questo disastro! Perché la nostra vita è sempre così complicata? Purtroppo ci abbiamo tenuto tanto ad allontanare il Crocifisso dai nostri uffici, dagli ospedali, dai luoghi pubblici; Dio sa essere molto riservato sulle nostre libere decisioni e sa farsi da parte se non è accettato; la conseguenza è che rimane il campo libero per “l’avversario” che si scatena a più non posso. Rigeneriamoci con la fiducia, riapriamo i nostri cuori al Signore nostro Dio. Proviamo ad alzare le mani verso il cielo e chiediamo a Dio di darci la forza per andare avanti, di non farci perdere d'animo e vincere questo grande disagio. Amici tutti, credenti e non credenti, bisogna avere un punto di riferimento per non sentirsi soli ed unicamente il “Dio dell’amore” può aiutarci ad affrontare le nostre dure giornate. Si amici, non possiamo pensare che potremo farcela da soli. Tutti abbiamo il diritto di essere aiutati, di essere consigliati, consolati, tutti dobbiamo resistere alla tentazione di non farcela! La vita nostra ha un valore inestimabile e questa valutazione la possiamo fare solo noi stessi. Pensiamo a vivere sereni i nostri giorni, anche se potrebbero essere difficili.
Buona giornata a tutti. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “il contagioso di speranza, di Dio”. Amen.
Ore 8:30 diretta streaming. Chiama anche tu al 3898893324.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
24/03/2020 07:35  

Orgoglio italiano.

Orgoglio italiano.

Pensiero del mattino 24 marzo 2020.

Orgoglio italiano.

La nostra bandiera piange, piange per la sua amata italia martoriata e piagata da un proiettile invisibile, che vaga per tutto lo stivale: dal nord al sud, comprese le nostre amate isole, bellezze senza limite. Questo nemico virus sparato da un cecchino, si nasconde in gesti gentili di strette di mano, di abbracci e baci, col solo obiettivo di seminare lacrime. Si può dire che come il “cavallo di troia” è arrivato da lontano, forse dalla Cina o da una scia di aereoplano per entrare nella nostra bella amata patria, per annientare rapporti, relazioni e belle emozioni! Invisibile e cattivo non conosce limiti per ferire. Noi ingenui e speranzosi non lo abbiamo evitato e molti di noi ora sono contagiati. Lui si crede più forte, crede di essere diventato il padrone d'Italia. Tutto si è fermato per colpa sua... Tutti a casa bisogna restare, ci si improvvisa cuochi, panettieri, falegnami e ortolani, meccanici e artisti vari, l'estro di fare per tutti è arrivato; le nostre case sono divenute laboratori per cercare di non annoiarsi; continuando a restare in casa forse tutti diventeremo un po' più umani e lei, il nostro tricolore, da una parte è contenta con i suoi tre vivaci colori ma dall'altra parte è triste ferita per i troppi lutti e dolori che hanno colpiti le sue amate regioni.
Bergamo, Brescia, Milano, Cremona, Lodi, Pavia... quante città massacrate come non mai, quanti affetti strappati che le hanno lasciate per raggiungere il cielo. Ed è così che persino il vento si è alzato per salutarli, facendo svolazzare a gran forza l’amata bandiera italiana. Sicuramente i nostri cari amici, fratelli defunti, sono con Dio nel verde prato del Paradiso. W l'Italia “l'Italia s’è desta, dell'elmo di Scipio si è cinta la testa”.... mai e poi mai si piegherà al Covid19! Mai dirà ai suoi figli di arrendersi! Si italiani tutti, la nostra bandiera siamo tutti noi, noi siamo i vincitori sul maligno traditore! Insieme con la bandiera c’è l’Italia intera e poi ci sono i tanti medici, infermieri, ausiliari, forze dell'ordine che in prima fila lottano senza paura! Questa è la nostra italia e in questo periodo specialmente si ama, si prega e nient'altro. È una quaresima vera, speciale, che sa di dover aspettare con pazienza; ed affidandoci alla vergine Maria risorgeremo tutti più forti da questa pandemia. Bella penisola mia gridiamo tutti insieme “Italiani Dio ci ama!” Buona giornata fratelli d'Italia. Vi benedico, diacono don emilio cioffi, “l'asta della bandiera, di Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
23/03/2020 07:53  

Non tutto è finito.

Non tutto è finito.

Pensiero del mattino 23 Marzo 2020.

Ore 8: 30 diretta streaming
" buongiorno Maria"p er i casi difficili e disperati. Per una volta, chiama anche in diretta 3898893324 per pregare con me.

Non tutto è finito...

Proviamo a pensare che tutto questo che ci sta succedendo sia per noi tutti, come monito per riportarci all'ordine morale. Sicuramente quando finirà questa brutta pandemia in noi rimarrà il segno del suo passaggio. Si presenta come un giustiziere che non guarda in faccia a nessuno, tutti possono essere colpiti da questo “proiettile invisibile”, ma noi per difenderci dobbiamo rispettare le regole imposte! Tiriamo fuori tutta la nostra forza e il nostro coraggio, non cediamo alla disperazione ma sperimentiamo la preghiera e la meditazione e di certo non cadremo nella depressione! Questo riposo forzato mette ognuno nella condizione di fare una profonda riflessione riguardo la propria vita per correggere il proprio futuro. Più che dire che il virus ci abbia fermati io direi che Dio stesso ha voluto che noi tutti ci fermassimo per evitare il peggio che non conosciamo. Cerchiamo di occupare il nostro tempo non oziando, ma per compiere piccoli lavori domestici rimandati nel tempo. La preghiera non facciamocela mancare per non essere presi da nessun male! Sicuramente la Vergine Maria sarà sempre con noi e sempre sempre pronta ad intervenire se abbiamo bisogno di essere amati e protetti da lei. Amici la cosa è troppo seria per scartare Gesù e la Madre celeste da noi.
Buona giornata a tutti, vi benedico, diacono Don Emidio Cioffi, “il recluso di Dio”. Amen


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
22/03/2020 07:52  

Pensiero di Padre Pio.

Pensiero di Padre Pio.

Meditazione spirituale della IV domenica di quaresima -
22 marzo 2020
Anniversario delle apparizioni della Madonna Addolorata di Castelpetroso (Is)

Pensiero di P.Pio.

Sospirate adesso perché Dio ancora è vivo dentro di voi. Lasciate che la volontà di Dio venga compiuta in ognuno. Non abbandonatevi alla tristezza ma sperate al bene per non permettere che il male possa trovarvi. Siate vigili e osservate le regole, che sono quelle che vi salveranno. Tutto il mondo è in attesa che le catene del male si spezzino per riportare la vita, ma tutto questo non basta. Il sacrificio umano e la fede in Dio forse vi salverà dall'essere contaminati.

Pensiero Mariano.

Figli, il mio cuore è molto triste, vedere questa generazione che indurisce sempre di più il cuore a mio figlio. Tutto ciò che vi sta succedendo è poco rispetto a quello che deve arrivare. Solo avendo un cuore contrito è possibile non essere contaminati, è la medicina spirituale di mio figlio che apre gli occhi a chi cerca di vedere la verità. Troppi sono ancora oggi gli atteggiamenti di violenza e di poco rispetto del creato. Troppi figli infestano di satana i luoghi dove vivono. Tutto finirà quando la preghiera da ogni focolaio si innalzerà. Io come madre posso solo ubbidire a Dio che mi ha creata. Fatelo anche voi e vivrete. Buona domenica. Vi benedico, diacono don Emilio Cioffi, il “non voglio più peccare per amore a Dio”. Amen.


  (PENSIERI DEL GIORNO DI DON EMILIO)
21/03/2020 07:01  

Il compito assegnato.

Il compito assegnato.

Pensiero del mattino 21 marzo 2020.
Primo giorno di primavera.
Ore 8 : 30 Santo Rosario in diretta streaming. BUONGIORNO MARIA ...per i casi difficili e disperati.chiama anche tu che non hai mai chiamato per pregare con me. 3898893324.


Il compito assegnato.

È primavera, ci sono i fiori dappertutto, i giardini e i boschi si risvegliano all'improvviso; il mandorlo da i suoi colori insieme al pesco; le violette, le mammole spuntano di qua e di là rallegrando lo sguardo di ognuno che apprezza la bellezza del creato. Per non parlare del cinguettio degli uccelli e del pigolio delle
rondinelle che tornano a visitare i nostri luoghi. Tutto bello, tutto spontaneo senza malizia, senza nessun ritorno ma sopratutto tutto gratis, donatoci da Dio che ama l'uomo e il suo creato. Ora amici immaginiamo questo creato superbo, arrogante, altezzoso, che non vede che se stesso ...cosa ne verrebbe fuori? Sicuramente una grande spaccatura con il creatore! Si arriverebbe a sentire “il fiore” che dice: “io non voglio sbocciare perché non sono d’accordo con la pianta!”
In questo l'uomo è maestro e come gli riesce facile dividere...
Purtroppo è così, alcuni di noi amano dividere tutto ciò che l'amore unisce, per farlo finire a loro piacimento, ma come possiamo costatare il piacimento fa rima con ......... rispondi tu se hai capito il problema. Buona giornata a tutti, restiamo uniti nella preghiera affinché la mano del Signore blocchi questo terribile male che schiaccia l’umanità, preghiamo per tutti i fratelli che sono nella prova e nella solitudine, la nostra preghiera sia presente al capezzale dei moribondi; restiamo a casa. Vi benedico diacono don Emilio Cioffi, “l’attacca tutto”, di Dio. Amen.


   

La luce che cercavi | Corso XXV archi, Roccaravindola, 86070 | (IS) - ITALIA | Tel: 349 50 75 948 |